Perfetto all'Olimpico contro la Lazio, evanescente e poco determinato il Milan visto ieri sera a San Siro nel pareggio a reti inviolate contro l'Atalanta: doveva essere la partita della maturità, quella della continuità, quella della quarta vittoria consecutiva e, invece, la formazione rossonera fa un deciso passo indietro rispetto alle ultime prestazioni. Merito di un'Atalanta che è scesa in campo con la giusta grinta e con le idee chiare su come giocare la partita: alla fine, i bergamaschi possono persino recriminare per non aver portato a casa i tre punti.

Se pensiamo che il grande protagonista della serata rossonera è stato proprio il giovane portiere Donnarumma, capiamo bene come il Milan abbia rischiato di perdere: probabilmente le importanti assenze di Bonaventura e Bertolacci, alla fine, hanno pesato sul risultato, ma la formazione di Mihajlovic avrebbe potuto e dovuto fare di più.

Milan-Atalanta: Mihajlovic 'Punto guadagnato', Reja arrabbiato

'E' andata bene' ha detto il tecnico dei rossoneri, Sinisa Mihajlovic al termine della partita e non stava certo scherzando, facendo i complimenti all'Atalanta. 'E' un punto guadagnato, non siamo stati gli stessi di domenica scorsa: non cerco scuse, ma ci mancavano tre titolari. Il nostro obiettivo principale rimane la Champions: dobbiamo prenderci qualche rischio in più se vogliamo vincere le partite'.

Reja, invece, è arrabbiato perchè sul secondo giallo a De Sciglio, al tecnico dell'Atalanta è sembrato di vedere Giacomelli estrarre il cartellino e poi rimetterlo subito in tasca, come se si fosse ricordato che il giocatore era già stato ammonito.

'Abbiamo avuto almeno quattro occasioni per segnare e mi fa rabbia non essere riuscito a vincere la partita. Berlusconi, a fine partita, è entrato negli spogliatoi per dirci che sembravamo il Milan di Sacchi, ringraziandoci per non aver vinto.'

Milan-Atalanta, voti Gazzetta dello Sport Fantacalcio Serie A, sabato 7 novembre 2015

Di nome fa Gianluigi e già questo è una garanzia: il portierino Donnarumma evita il tracollo rossonero con due-tre interventi spettacolari.

Donnarumma 7,5; De Sciglio 4,5 e ammonizione (Calabria 5,5 e ammonizione), Mexes 6 e ammonizione, Romagnoli 5,5, Antonelli 6; Kucka 4,5 (Luiz Adriano 6), Montolivo 5, Poli 5; Cerci 5, Bacca 5,5 e ammonizione, Niang 6,5 (Honda 5,5).

Il 'Papu' Gomez fa impazzire i difensori rossoneri: l'unico difetto è quello di 'dimenticarsi' di segnare.

Sportiello 6,5; Raimondi 5, Paletta 6, Toloi 6,5, Dramé 6 (Bellini 6); Grassi 6,5 (Carmona 6 e ammonizione), De Roon 7, Cigarini 7 e ammonizione; Moralez 6,5, Pinilla 5,5 e ammonizione (Denis senza voto), Gomez 7,5 e ammonizione.