Il primo anticipo della dodicesima giornata di Serie A è andato in scena sabato 7 novembreallo "Stadio Bentegodi" di Verona, tra i padroni di casa e il Bologna del neo tecnico Roberto Donadoni. Quest'ultimo, dopo aver esordito con una vittoria nel turno precedente, si è ripetuto anche sul campo dei veneti, sconfitti per 0-2. La gara inizia subito bene per gli ospiti, i quali trovano il vantaggio dopo appena 6', grazie aGiaccherini, abile a girare in rete di sinistro un bel cross di Masina, ex della gara. I padroni di casa cercano di reagire con Pazzini, ma al 14esimo minuto subiscono il raddoppio, ad opera di Donsah, ancora su traversone dalla sinistra.

I ragazzi di Andrea Mandorlini cercano di reagire e sfiorano la rete al minuto primaPazzini, poi con Jankovic, ma nel complesso faticano a trovare un'identità di gioco.

Nel secondo tempo, i padroni di casaci prova, ma senza convinzione, anche perchè i rossoblù si difendono in maniera compatta, ripartendo in contropiede e sfiorando anche la terza rete con Taider, il quale viene fermato soltanto dalla traversa. Il Verona, quindi, subisce l'ennesima sconfitta, rimanendo l'unico club a non aver ancora trionfato in questa stagione.

Verona-Bologna: Donadoni esulta, Mandorlini ora rischia

Visibilmente deluso al termine del matchAndrea Mandorlini, il quale ora rischia l'esonero: "Avevamo preparato bene questa partita e ci tenevamo a far bene, invece si è messa subito in salita, Se non vinciamo da dodici gare, c'è qualcosa che non va".

Sul rischio esonero, invece, il tecnico dei veneti si dice tranquillo: "Ho il sostegno della società".

Dall'altra parte, invece, grande soddisfazione per Roberto Donadoni, il quale ha conquistato due vittorie altrettantiincontri: " Fare sei punti senza subire reti è un risultato importante. La squadra ha fatto bene, ma bisogna migliorare.

Certamente, la strada intrapresa è quella giusta.

Verona-Bologna, voti Gazzetta dello Sport per il Fantacalcio

Tra i padroni di casa sono pochi i giocatori che raggiungono la sufficienza.

Rafael 6, Souprayen 5,5 (Matuzalem s.v.), Moras 5,5, Helander 6, Pisano 5 (Siligardi 5,5); Greco 5,5, Sala 5, Hallfredsson 6; Jankovic 5,5 (Ionita 5,5), Pazzini 4,5 più ammonizione, Gomez 5

Negli ospiti, invece, brilla l'ex Maietta, autore dell'assist sulla prima rete.

Mirante 6; Maietta 7, Masina 7, Rossettini 6,5, Gastaldello 6,5; Diawara 6,5, Donsah 6,5 più goal e ammonizione (Taider 6), Brienza 6,5 (Brighi 6); Destro 6, Rizzo 6, Giaccherini 6,5 più goal (Mounier 6)