Dopo un inizio di stagione per molti versi disastroso, la Juventus di Allegri è tornata ad essere una delle protagoniste del campionato e adesso si (ri)candida prepotentemente per la vittoria finale di questo campionato attualmente privo di un autentico padrone. 

Infortuni? No, grazie...

Uno dei fattori che hanno determinato il rendimento negativo iniziale dei bianconeri è stato sicuramente l'enorme numero di infortuni. Di settimana in settimana, il numero degli indisponibili era diventato una pericolosa costante e anche uno dei capi d'accusa nei confronti dell'operato del tecnico bianconero.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

Con la collaborazione dello staff medico bianconero, Allegri e i suoi collaboratori hanno compreso le cause di questo problema e sono subito corsi ai ripari. Nonostante fossero in molti quelli che attribuivano la colpa a delle scelte sbagliate in vista della Supercoppa in Cina, la causa principale degli infortuni e della scarsa condizione della squadra è stata la scelta di fare il consueto ritiro estivo a Vinovo.

Anziché ritirarsi nelle solite località montanare, la squadra ha svolto il ritiro tra le mura amiche dove la temperatura sfiorava spesso i 40 gradi e l'umidità era soffocante. I giocatori non hanno potuto così allenarsi al meglio ed effettuare la preparazione al completo e così, un paio di mesi fa, Allegri e il suo staff hanno dato a ciascun giocatore una tabella di allenamento personalizzato abbinato ad una dieta mirata e stilata da Matteo Pinella, uno dei migliori nutrizionisti italiani. Oltre ad aver migliorato la condizione dei giocatori, anche il numero di infortuni si è ridotto in maniera esponenziale.

La preparazione-bis

Dire che la Juventus ha ripreso a correre non è solo una metafora per indicare la sua rincorsa in campionato, ma lo si può dire anche per quanto riguarda quanto mostrato sul campo.

I migliori video del giorno

La squadra imballata, vulnerabile in difesa e spesso incapace di gestire il risultato è attualmente solo un lontano ricordo. La Juve di Allegri ha ritrovato nella sua difesa uno dei suoi punti di forza e anche concretezza nelle azioni offensive, riesce a gestire la partita e a far stancare gli avversari con il palleggio e i giocatori non danno più l'impressione di correre poco e a vuoto. Allegri ovviamente vuole che questa condizione fisica migliori ulteriormente e, a questo proposito, il tecnico ha già un piano da mettere in atto in questi giorni di sosta. I giocatori che hanno giocato di più faranno degli allenamenti più leggeri con l'obiettivo principale di recuperare energie per la seconda parte di stagione. Chi ha giocato meno, invece, farà una vera e propria preparazione con l'obiettivo di essere al massimo della condizione per febbraio-marzo e permettere al tecnico un'ampia scelta. Inter e Bayern sono avvisati...