E' ufficiale. Per chi non l'avesse ancora capito, la Juventus è tornata. La squadra di Allegri batte con autorevolezza la Lazio all'Olimpico per 2-0, raggiungendo la Roma a quota 27 in classifica ma soprattutto mettendo pressione alle rivali che sono chiamate a rispondere con altrettante vittorie. Mancava un certo Pogba ai bianconeri ma la prova della Juve è stata, a tratti, perfetta specie nel primo tempo dove la Vecchia Signora ha rispolverato quel cinismo che ha caratterizzato i suoi successi. Vantaggio al settimo del primo tempo, su iniziativa di un grandissimo Alex Sandro: palla per Dybala che spara in mezzo trovando la sfortunata deviazione di ginocchio di Gentiletti in anticipo su Mandzukic.

Il raddoppio di Dybala al 32esimo è una perla: controllo di destro da fuori area e splendido tiro di sinistro all'angolino alla sinistra di Marchetti.

Nella ripresa la Juventus controlla abbastanza agevolmente i tentativi dei padroni di casa e, tutto sommato, Buffon non corre mai grossi pericoli. Ora per i bianconeri la trasferta a Siviglia e poi il big match in casa contro la Fiorentina. Per la Lazio è notte fonda, invece, con la quinta sconfitta nelle ultime sei partite: i tifosi hanno vivacemente contestato il presidente Lotito, ma la squadra vista ieri sera in campo è lontanissima parente di quella dello scorso anno.

Lazio-Juventus: Allegri 'Juve solida', Pioli 'Troppo lenti'

E' un Massimiliano Allegri contento per la prestazione dei suoi anche se l'obiettivo resta quello di fare il maggior numero di punti per arrivare nelle prime tre: è un passo importante, anche perchè finalmente si sta vedendo una Juventus con dei giocatori pronti a darsi tutti una mano per conquistare la vittoria.

'Abbiamo fatto meglio nel primo tempo in fase offensiva - ha sottolineato Allegri - meglio in difesa nella ripresa. Il 3- 5-2 sta andando bene, soprattutto per merito delle caratteristiche dei nostri esterni'. Pioli non cerca scuse anche se sottolinea come la generosità e la voglia dei suoi ragazzi di fare la partita ci sono state.

'Non deve però più accadere che alla prima occasione che i nostri avversari mettono il naso fuori dalla loro metà campo, dobbiamo andiamo in svantaggio - ha detto il tecnico biancazzurro - Dopo aver preso il gol, siamo stati troppo lenti e prevedibili'.

Lazio-Juventus, voti ufficiali Gazzetta dello Sport Fantacalcio, venerdì 4 dicembre 2015

Keita Baldé mette un po' di brio ad una Lazio spenta. Con lui in campo, la squadra di Pioli ha dato qualche segnale di vita.

Marchetti 5,5 e due gol subiti; Basta 5,5, Mauricio 4,5 e ammonizione, Gentiletti 4,5 autorete e ammonizione, Radu 5,5 e ammonizione; Biglia 5, Parolo 5,5 e ammonizione; Candreva 5 (Felipe Anderson 5), Milinkovic 5 (Matri 5), Kishna 5,5 (B. Keita 6); Klose 4,5 e ammonizione.

Sono diventati otto i gol di Paulo Dybala in questa stagione: l'argentino sta crescendo e con lui tutti i compagni.

Buffon 6,5; Barzagli 6,5, Bonucci 6,5, Chiellini 7; Lichtsteiner 6, Sturaro 6, Marchisio 6, Asamoah 6,5 (Evra 6 e ammonizione), Alex Sandro 6,5 e ammonizione; Mandzukic 6,5 e ammonizione (Morata senza voto), Dybala 7,5 e un gol segnato (Cuadrado senza voto)