Reggiana-Lumezzane è la gara, del gruppo A, che chiude la 19a giornata del campionato di Lega Pro. Squadre in campo, lunedì 25 gennaio alle ore 20:30, al Mapei Stadium-Città del Tricolore con diretta streaming sulla web tv italiana Sportube. La direzione arbitrale è affidata a Luca Candeo della sezione Aia di Este, coadiuvato dagli assistenti Daniele Colizzi e Pietro Guglielmi della sezione arbitrale di Albano Laziale.

Gli scontri diretti ed il pronostico

Nei cinque precedenti disputati a Reggio Emilia, il Lumezzane ha vinto una volta in serie C1 nella stagione 2010/11 per 2-0 ed il segno X è uscito anch’esso una sola volta, nell’ultimo incontro disputato tra le due squadre in Lega Pro Prima Divisione 2013/14, partita terminata 2-2.

Per quanto riguarda il pronostico (con quote Snai), noi consigliamo:1 a 1.80, Under 2,5 a 1.63 e Nogoal a 1.70.

La Reggiana è senza vittoria da tre turni

I Granata sono all’8° posto nella classifica con 26 punti a -8 dalla qualificazione ai playoff e possono pregiarsi di essere la miglior difesa del Gruppo A con 11 reti subite in 18 partite. Non vincono da tre giornate (1-0 a Bergamo con l’Albinoleffe) dove hanno pareggiato con Alessandria e Padova e perso 0-1 a Bassano. Probabile formazione - Il mister Alberto Colombo, ex centrocampista in Serie B con le maglie di Como, Monza e AlbinoLeffe, dovrebbe schierare la squadra con il modulo 3-5-2 e con questa probabile formazione: Perilli; Frascatore, Sabotic, Mignanelli; Mogos, Bartolomei, Maltese, Parola, Siega; Nolè, Arma.

Il Lumezzane è reduce da due sconfitte consecutive

Il Lumezzane attualmente disputerebbe i playout, essendo 14° in classifica con 19 punti a -3 dalla salvezza diretta. Dopo le vittorie conseguite a Pavia e con l’AlbinoLeffe, nelle ultime due giornate ha perso 0-1 a Piacenza con la Pro ed in casa con il Giana Erminio. Probabile formazione - Con il modulo 4-3-1-2 a rombo il tecnico Paolo Nicolato, al Chievo come ex allenatore della primavera e vice allenatore di Eugenio Corini, potrebbe schierare questa probabile formazione: Furlan; Rapisarda, Nossa, Belotti, Russu; Tagliavacche, Genevier, Baldassin; Varas Marcillo; Cruz, Valotti.