Non finirà 0-0, Allegri lo aveva annunciato e alla fine ha avuto ragione lui. Il primo atto degli ottavi di Champions, tra Juventus e Bayern Monaco finisce 2-2, lasciando aperta la qualificazione. Allo Juventus Stadium, è andata in onda sicuramente la partita più bella di questi ottavi di Champions. Un primo tempo di apnea per la Juventus che si ritrova sotto al 41' con il gol di Muller, dopo una splendida azione corale dei bavaresi. Nella ripresa, al 54', raddoppia Robben. Tutti, in quel momento, hanno pensato che la Juventus fosse automaticamente eliminata, e invece no!

Perché se è vero che i gatti hanno sette vite, è anche vero che i bianconeri non muoiono mai (la cavalcata in campionato ne è una dimostrazione). 

Sofferenza unica nel primo tempo. Coraggio e spregiudicatezza nella ripresa.

La gara inizia in un clima di tensione, facilmente palpabile dal volto dei bianconeri. La coreografia dello Stadium è da brividi. I bianconeri, tranne un occasione solo dopo 30'' per Mandzukic, vengono completamente schiacciati e messi alle corde dal possesso palla del Bayern.

La squadra di Guardiola, dimostra di avere un potenziale offensivo micidiale. Giocate di prima e pressing asfissiante. Il Bayern colpisce al minuto 41' con Muller su assist di Costa, dopo una splendida azione. Bianconeri sconfortati, si va negli spogliatoi. Eppure, nella ripresa, si nota qualcosa di diverso. Il Bayern sembra aver allentato quel pressing offensivo e la Juventus invece, sembra avere un piglio diverso.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Champions League

Entra Hernanes al posto di Marchisio. Purtroppo, il Bayern al 54' colpisce con Robben, con un tiro a giro di pregevole fattura. Errore fatale della difesa bianconera che ha concesso troppo spazio alla ripartenza del Bayern. Tutti in quel momento credevano in una partita ormai finita e una qualificazione ormai compromessa. Ma come detto, la Juve sembrava aver iniziato la ripresa con un piglio diverso.

E così. che Dybala, al 62' accorcia le distanza dopo uno scambio con Mandzukic. Lo Stadium ci crede, Allegri toglie Dybala per Morata e inserisce Sturaro per Khedira, Ed è proprio il neo entrato Sturaro, che su assist di Morata, sbuca alle spalle di Kimmich e batte Neur. Impazzisce lo Juventus Stadium che ora crede nella rimonta completa. La Juventus sfiora con Morata e Pogba il 3-2 finale. La partita finisce però 2-2.

Un pareggio, che sa di vittoria!

A Monaco servirà un'impresa. Ma questa Juventus può farcela!

Il primo atto ha sicuramente regalato tante emozioni. Una rimonta pazzesca dei bianconeri, che lascia tante certezze. La prima è che questa Juventus, non molla mai e che le sue riserve sono altrettanto importanti quanto i titolari. La seconda è che questo Bayern Monaco non è imbattibile. Per vincere a Monaco, servirà una Juventus perfetta, servirà la partita perfetta.

Sicuramente il tempo gioverà alla squadra di Allegri, con i recuperi di Alex Sandro e Chiellini, ma soprattutto di energie fisiche e mentali importanti. Appuntamento al 16 marzo, quando all' Allianz Arena si deciderà il passaggio del turno o meno degli uomini di Allegri. E chissà, questa squadra ha regalato grandi notti di Champions, non riesca anche nell'impresa di eliminare il Bayern in casa sua. Un'impresa che questa Juventus può compiere!

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto