Il Milan è già con la testa rivolta al prossimo Calciomercato, e questa volta avrebbe puntato con decisione verso l'attaccante del Palermo, Franco Vazquez, uno degli obiettivi di mercato concreti per il prossimo anno. Sull'interesse del Milan per Vazquez, Zamparini, il vulcanico presidente del Palermo, è intervenuto a piedi uniti, dando un segnale di avvertimento all'amministratore delegato del Milan, Galliani, con parole inequivocabili: 'Caro Galliani non fare il furbo, perché in questo modo hai perso Dybala'.

Il presidente rosanero, al termine del match perso proprio contro Il Milan, ha voluto stigmatizzare il comportamento tenuto dalla dirigenza rossonera, che per prima, si interessò al fuoriclasse argentinoconducendo la trattativain una maniera che indispettì il numero uno del Palermo.

'Se il Milan sarà interessato a Vazquez, lo tratteremo - ha proseguito Zamparini in conferenza stampa - la cifra si aggira attorno ai trenta milioni. Se Galliani non avesse fatto il furbo con Dybala, adesso sarebbe suo. Io sarei contento di vendere Vazquez al Milan, ma al momento non mi è giunta nessuna richiesta. Il Milan ce lo chiese circa quattro mesi fa'.

Vazquez è sicuramente uno dei trequartisti più ambiti in serie A. Insieme a Dybala, nella scorsa stagione, disputò un campionato da incorniciare, mettendosi in evidenza e attirando l'attenzione dei top club europei. Il Milan, perso il talentuoso argentino Perotti, avrebbe pensato proprio a Franco Vazquez come uomo di punta del prossimo mercato estivo, per rafforzare la rosa rossonera.

Ecco come potrebbe essere l'attacco futuro del Milan

Insieme al giocatore del Palermo, il Milan potrebbe puntare anche sul giovane attaccante dell'Ajax, El Ghazi, uno degli obiettivi sfumati a gennaio, per la mancata cessione di Luiz Adriano ai cinesi dello Jiangsu Suning. I due giocatori, insieme a Bacca, potrebbero costituire l'asse offensivo del Milan del futuro per puntare a traguardi prestigiosi. Non sarà facile convincere Zamparini, e questa volta, Galliani, dovrà usare i guanti bianchi per non indispettire il vulcanico Zamparini.