Emergenza formazione in casa Genoa. E' un periodaccio per la squadra rossoblu, che ha iniziato la nuova stagione con qualche defezione di troppo. Due soli punti nelle ultime tre partite, troppo pochi per quanto prodotto sul rettangolo verde dalla formazione di Juric.

Periodo nero per Juric, a Bologna scelte obbligate

Il tecnico croato col Napoli e il Pescara ha dovuto rinunciare a Miguel Veloso e a Leonardo Pavoletti, poi proprio contro i delfini si è aggiunto alla lista degli infortunati l'argentino Ocampos. L'ex Marsiglia rischia di stare fuori per più di un mese.

E in uno dei momenti più delicati della stagione arriva la trasferta del Dall'Ara contro il Bologna di Donadoni, che sta dimostrando di essere in grandissima forma. La scorsa settimana si è fermato anche Orban, ma almeno in difesa le alternative non mancano. Il vero problema è in attacco, visto che domenica scorsa è stato espulso pure Goran Pandev per aver in insultato il direttore di gara. Un'ingenuità che non è affatto piaciuta a Ivan Juric, che ora è costretto a rivoluzionare la formazione per Bologna.

Torna Veloso, davanti Gakpè e Simeone

Al quartier generale di Pegli, il Genoa ha già provato diverse soluzioni. Il croato vuole una squadra camaleontica, capace di adattarsi anche nei momenti più difficili.

E questo lo è sicuramente. Con una partita da completare (contro la Fiorentina) ed una classifica che fa mangiar le mani per i punti persi per strada. Al Dall'Ara il Genoa dovrebbe presentarsi con una sorta di 5-3-2, con gli esterni che avranno licenza di attaccare. Perin in porta, Gentiletti, Burdisso e Izzo in difesa. Laterali Laxalt e Lazovic, con Rincon, Veloso e Ntcham in linea mediana.

Il duo di attacco sarà composto inevitabilmente dal giovane 'Cholito' Simeone e Serge Gakpè. Scelte praticamente obbligate, modulo molto dinamico che a partita in corso potrà trasformarsi. Ntcham, per esempio, avrà il compito di sganciarsi dalla mediana, supportando i due attaccanti in fase offensiva. Problemi di formazione che non sembrano fermare l'entusiasmo dei tifosi genoani, pronti a raggiungere Bologna in pullman o con mezzo proprio. Il sostegno al grifone non mancherà.