La squadra di Sousa non sa più vincere. I tre punti mancano ormai da quattro giornate. Tutti si aspettavano un cambio di rotta contro l'Atalanta, ma si è vista una Fiorentina che difende molto bene, ma non crea occasioni da gol e si registra anche un'involuzione soprattutto del reparto avanzato rispetto al precedente campionato. La partita contro i ragazzi di Gasperini finisce con un deludente 0-0 che fa infuriare il popolo viola, il quale ha espresso il proprio disappunto alla fine della partita fischiando i propri giocatori.

L'Atalanta invece continua la sua fascia di risultati positivi dopo le due vittorie. Gli orobici disputano un'ottima gara sfiorando più volte la rete del vantaggio e, anche quando la Fiorentina si fa avanti, riescono a difendersi molto bene.

Sousa si affida al duo Kalinic-Babacar, Gasperini dà ancora fiducia a Petagna

La Fiorentina ritrova in difesa Gonzalo Rodriguez che viene affiancato dal messicano Salcedo, preferito a Tomovic; assente Ilicic, tornato acciaccato dalla Nazionale slovena, mentre l'allenatore portoghese mette in campo le due prime punte Kalinic e Babacar sperando che possano risolvere il problema del gol alla Viola, al momento il quarto peggiore attacco della massima serie.

Gasperini di affida a Conti e Kessie, in attacco ci sono Petagna e Pinilla. I bergamaschi giocano molto bene, occupano tutti gli spazi e riescono a ripartire spesso in contropiede. La Fiorentina cerca invece di tenere il pallino del gioco; al 4', su un calcio di punizione battuto da Valero, Toloi sfiora l'autorete e poi al 16' va vicino al gol con una bella azione personale di Kalinic. Ma l'Atalanta regge, e parte spesso in contropiede con Gomez che sembra essere la spina nel fianco della difesa gigliata.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Fiorentina Calciomercato

Ottima la prestazione di Astori, che salva più volte il risultato: al 26' respinge un tiro velenoso dell'ex Kurtic, poi al 30' butta la palla in angolo prima che Petagna vada in porta.

Delusi i sostenitori viola

La Fiorentina è deludente soprattutto dal punto di vista del gioco, che non sembra nemmeno lontano parente di quello dello scorso anno, e il pubblico comincia a rumoreggiare. Nel secondo tempo non cambia il copione della gara: Sanchez sfiora la rete, ma è prodigioso l'intervento di Conti che respinge sulla linea della porta.

Botta e risposta subito degli ospiti che sfiorano ancora la rete con Kurtic, che manda alto da ottima posizione. Sousa decide di giocarsi le ultime carte e manda in campo Vecino e Tello al posto di Sanchez e Milic, cambi che rendono le geometrie in campo migliori, ma che non portano a nessuna occasione da rete tranne un bel passaggio di Bernadeschi a Kalinic, il quale però non centra la rete di testa a pochi passi dalla porta.

Nel finale entra Zarate al posto di Babacar, ma non cambia niente e la partita si avvia sullo 0-0. Al fischio finale scoppia la contestazione del popolo gigliato, che nota gli evidenti limiti della squadra di Sousa.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto