Il Foggia vince per la prima volta nella sua storia a Catania grazie all’autogol di Gil quando il cronometro segnava il minuto 48. Dopo un primo tempo caratterizzato solamente da tiri imprecisi, fatto eccezione per il tentativo debole di Mazzarani al 22’, che non impensierisce il portiere rossonero Guarna, il gol che decide la contesa giunge ad inizio ripresa. Chiricò conquista un calcio di punizione poco distante dal lato corto destro dell’area di rigore e lo batte con un tiro-cross potente e molto teso sul primo palo, trovando nella mischia la decisiva deviazione area di Gil che vede il pallone insaccarsi nella porta di Pisseri dopo aver colpito il palo.

Rossoneri vicini al raddoppio più volte

I satanelli vanno vicini al raddoppio con Mazzeo, al 55’, e Di Piazza, al 74’, senza riuscire però a concretizzare, e rischiano di incassare in due occasioni la rete del pareggio, prima alla mezz’ora della ripresa, quando vengono salvati dalla traversa sul colpo di tacco aereo sottomisura di Bergamelli sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Biagianti, e poi grazie all’imprecisa mira di Di Grazia che, al 78’, spedisce a lato la corta respinta di Guarna sul tiro dalla distanza di Russotto.

Quarta sconfitta di fila per gli etnei

Il Catania subisce la quarta sconfitta consecutiva dopo quelle contro Melfi, Lecce e Paganese. Il Foggia conquista il sesto successo consecutivo, il quinto senza incassare reti dopo quelli ottenuti in trasferta contro Akragas e Monopoli (match terminati rispettivamente 0-1 e 0-2) e quelli allo Zaccheria contro Juve Stabia (1-0) e Lecce (3-0), rimanendo a +4 proprio sui salentini nella graduatoria del campionato di Lega Pro girone C.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie C Calciomercato

Il tabellino del match

Catania-Foggia 0-1

Marcatori: 48’ autorete Gil.

Catania (4-3-3): 12 Pisseri; 28 Parisi, 6 Drausio, 3 Bergamelli, 16 Marchese; 4 Bucolo (dal 70’, 35 Tavares), 5 Scoppa, 27 Biagianti; 10 Russotto, 32 Mazzarani (dal 79’, 9 Pozzebon), 23 Di Grazia. A disposizione: 1 Martinez, 26 De Rossi, 15 Mbodj, 29 Longo, 33 Manneh, 20 Djordjevic, 30 Piermarteri, 18 Di Stefano, 21 Fornito, 11 Barisic.

Allenatore: Giovanni Pulvirenti

Foggia (4-3-3): 1 Guarna; 6 Loiacono, 14 Martinelli, 21 Coletti, 23 Rubin (dal 85’, 3 Figliomeni); 4 Agnelli, 15 Agazzi, 18 Deli (dal 62’, 25 Gerbo); 7 Chiricò (dal 62’, 11 Sainz-Maza,), 19 Mazzeo, 9 Di Piazza. A disposizione: 22 Sànchez, 12 Tucci, 13 Empereur, 17 Dinielli, 5 Vacca, 24 Martino, 16 Sicurella, 10 Sarno, 20 Pompilio. Allenatore: Giovanni Stroppa

Arbitro: Carlo Amoroso di Paola; assistenti: Antonello Mangino di Roma 1, Antonio Santoro di Roma 1.

Ammoniti: 27’ Martinelli (Foggia). 43’ Scoppa (Cat), 65’ Loiacono (Foggia), 74’ Coletti (Foggia).

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto