Manca poco, poi la resa dei conti.

Inter e Milan si daranno battaglia per l'attesissimo Derby della Madonnina. E sarà un tutto per tutto. Oltre all'onore che può portare la vittoria di un derby, entrambe le squadre si giocano un posto per l'Europa. Non sarà di certo la Champions League tanto sperata dai nerazzurri, ma è pur sempre una competizione importante con incassi medio-elevati. Sarà inoltre il primo derby completamente "cinese".

Proprio ieri è avvenuto il tanto atteso quanto discusso closing per l'acquisizione delle quote societarie del Milan di Silvio Berlusconi.

L'uomo che ha portato il Milan a grandi successi nei suoi 31 anni di proprietà, ha ceduto le sue quote (99,6%) alla Rossoneri Sport Investment Lux di Li YongHong. Proprio l'uomo che poco dopo raccontava a Sports.163.com: "Da oggi costruiamo il futuro. Passo dopo passo torneremo sul tetto del mondo."

E il primo di questi passi sarà proprio vedersela Sabato pomeriggio (12:30) contro la corazzata cinese targata Suning, società di Zhang Jindong (nel 2016 ben 8 miliardi di dollari di patrimonio, che di fatto lo rendono il 162° più ricco al mondo).

Sarà una partita storica

Record d'incasso nella serie A (battuto il record della partita Inter-Juventus del girone di andata) con 4 milioni di euro. San Siro sarà sold out.

Inoltre, l'orario delle 12:30, prima volta per il derby milanese, ha scatenato l'interesse sia in Asia che nel resto del mondo. Secondo il report commissionato da M&P Silva a Nielsen Sport, Inter-Milan raggiungerà in diretta TV 862 milioni di spettatori in tutto il mondo. Potrà inoltre diventare la partita più vista in TV di sempre grazie ai 39 broadcaster: 550 milioni di cinesi che seguiranno la partita attraverso i canali che hanno i diritti della Serie A in Asia.

"Dobbiamo vincere", parola di Nicola Berti

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport Nicola Berti ha incoraggiato i giocatori nerazzurri a dare il massimo. Nonostante oggi sia il suo compleanno promette di esserci domani per il derby. Poi, parlando della partita dice: "L'Inter deve e può vincere. Dopo essersi scaricati mentalmente contro Sampdoria e Crotone, questa partita darà slancio ed entusiasmo".

Poi qualche parola di apprezzamento verso l'allenatore Stefano Pioli, al di là dell'unico punto in 3 partite. Per lui "è sbagliato giudicare il suo operato in un mese". Infine significative le parole verso i giocatori in vista di una delle partite più importanti per il cammino della squadra: "Il derby è la gara ideale per dimostrare di meritare la maglia nerazzurra".