Lo scontro tra Napoli e Juventus, valido per la semifinale di Coppa Italia, vinta dai bianconeri nonostante la sconfitta per 3-2 a favore della squadra di casa, pare non essere affatto terminato. Sembra proprio che messo da parte il terreno di gioco, la sfida personale tra Higuain e De Laurentiis continuerà in tribunale. L'argentino, ex-Napoli, non ha vissuto bene il suo ritorno in città: nonostante le avvisaglie e i rapporti tesi con i tifosi azzurri per il suo improvviso addio, evidentemente si aspettava un minimo di riconoscenza dal popolo napoletano che nella passata stagione lo aveva addirittura proclamato "Re di Napoli".

L'accoglienza per Higuain a Napoli è stata un inferno: cori, insulti, gigantografie del numero 71 esposte in bella vista nel corso del riscaldamento della Juventus e chi più ne ha, più ne metta. Il calciatore ne è stato estremamente provato e tanto è stato il suo nervosismo che non ci ha pensato due volte prima di scagliarsi contro De Laurentiis, che lui giudica il principale colpevole del suo passaggio alla Juventus.

Già durante il primo scontro di domenica scorsa Higuain a fine partita aveva lanciato un bacio verso la tribuna, gesto volto a provocare il patron azzurro. La scena si è ripetuta per la sfida di Coppa Italia quando l'argentino, sommerso dai fischi del pubblico, ha addirittura indicato il presidente azzurro urlando a gran voce "È tutta colpa sua" quasi a voler giustificare il suo addio ai tifosi. Ma non è finita qui, subito dopo il match suo fratello non si è fatto scrupoli a pubblicare una serie di tweet contro ADL e ancora, notizia dell'ultima ora, proprio durante il suo ritorno a Napoli Gonzalo Higuain avrebbe deciso richiedere al suo ex presidente una somma di ben 700mila euro.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Milan

Nicola Higuain provoca ADL dopo il match

Subito dopo Napoli-Juventus, Nicola Higuain, fratello del neo-attaccante juventino, ha rivolto una serie di Tweets al presidente azzurro in cui si evince tutta la sua felicità nel guardare il volto del patron ogni qual volta suo fratello segna alla sua ex-squadra. Tuttavia nessuno poteva immaginare che tutto ciò sarebbe stato soltanto l'inizio.

ADL citato da Higuain per 700mila euro

Come rivelato dalla Gazzetta dello Sport, l'ex-attaccante napoletano proprio nel corso del suo soggiorno a Napoli avrebbe pensato di fare causa ad Aurelio de Laurentiis per una somma di ben 700mila euro. Questa somma di denaro corrisponderebbe ai contributi trattenuti dallo stipendio del calciatore nel corso dei suoi 3 anni di permanenza al club azzurro. Secondo la legge infatti, viene stabilita una trattenuta del 3 per 100 di contributi denominati "di Solidarietà" per tutti coloro i quali hanno un reddito che supera i 300mila euro.

A fronte dei 5,5milioni di stipendio annui percepiti all'epoca da Higuain ai quali, bisogna ricordare, vanno aggiunti i bonus per le eccellenti prestazioni del calciatore, il Napoli non avrebbe fatto nulla di strano eccetto rispettare la legge. Nonostante ciò, egli vorrebbe indietro questi soldi e si sarebbe rivolto al Collegio arbitrale della Figc il 30 marzo scorso. Il club ritiene di non dover dare nemmeno un euro al suo ex in quanto la somma sarebbe già stata depositata nelle casse dello Stato.

Non ci resta che seguire gli eventuali sviluppi della vicenda..

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto