Dopo Juventus, Sassuolo, Udinese e Frosinone, anche l’Atalanta entra a far parte della ristretta élite di squadre italiane dotate di uno stadio di proprietà. Questa mattina, infatti, è arrivato l’annuncio da parte del Comune di Bergamo che ha confermato l'avvenuta cessione dell'Azzurri d’Italia alla società di proprietà della famiglia Percassi.

Battuta la concorrenza dell'Albinoleffe

La Dea si è aggiudicata l’impianto comunale nonostante la concorrenza dell’Albinoleffe.

L'offerta della società seriana, tuttavia, non ha mai creato grossi grattacapi all'Atalanta, vista anche l'onerosità dell'operazione, difficilmente sostenibile per un club che attualmente milita in Lega Pro. La cifra a cui è stato venduto l’impianto è infatti di 8 milioni e 608 mila euro. Una somma che corrisponde alla base d’asta di 7 milioni e 826 mila euro, maggiorata del dieci per cento del valore complessivo dell’impianto.

Società all'avanguardia

L’acquisto dello stadio rappresenta un ulteriore passo in avanti per la società orobica, nota finora soprattutto per il lavoro all’avanguardia che ormai da anni svolge con i giovani. Un lavoro prezioso e redditizio, dietro il quale vi è una sapiente programmazione che accomuna la società lombarda alle 'botteghe' pregiate d'Europa come ad esempio l'Ajax. È difficile quantificare il numero di giovani che nelle ultime stagioni hanno fatto il salto di categoria passando dalle giovanili alla prima squadra dell'Atalanta per poi affermarsi con le maglie di club più blasonati.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Calciomercato

Ultimi in ordine di tempo i vari Gagliardini (ceduto all'Inter per oltre 20 milioni di euro) o Caldara (già acquistato dalla Juventus ma che rimarrà a Bergamo fino a giugno 2018). Anche grazie alle grosse cifre di denaro ricavate da queste cessioni i Percassi hanno potuto finanziare l'operazione di acquisizione dello stadio (per il quale avevano già condotto degli importanti lavori di ristrutturazione nel 2015 ndr).

Una stagione da ricordare

La degna ciliegina sulla torta di una stagione indimenticabile per gli uomini di Gasperini, che a sole tre giornate dal termine del campionato occupano il quinto posto in classifica in solitaria con un rassicurante margine sulle due milanesi. Una stagione, che salvo scenari apocalittici, culminerà inevitabilmente con una meritatissima qualificazione alla prossima edizione dell’Europa League.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto