La squadra biancoceleste continua il ritiro precampionato e lo fa con un'altra vittoria. In Austria, nella piccola cittadina di Grodig, alle 15 e 30 si sono sfidate la lazio e il Bayer Leverkusen. Il risultato non è mai stato in discussione, con i ragazzi biancocelesti determinati sin dalle prime azioni. C'è voluto poco per andare in rete a Immobile, che ha insaccato il pallone alle spalle di Leno al 19' minuto.

Al 40' invece, sempre sull'asse Immobile-Anderson, la Lazio ha raddoppiato proprio con il calciatore brasiliano.

Nel secondo tempo ci ha pensato ancora l'attaccante ex Torino a segnare la terza rete, a dimostrazione di una squadra ispirata e determinata. Il Leverkusen ha prodotto pochissime azioni da gol, non impensierendo quasi mai Strakosha, tranne in occasione del gol finale di Yurchenko, che fissa il risultato finale sul 3 a 1.

Chiare le scelte di mister Inzaghi: 3-5-2 e pressing alto

In attesa di sfidare la Juventus in Supercoppa Italiana (impegnata stasera contro la Roma), Inzaghi ha provato solo un modulo durante tutto il ritiro di Auronzo di Cadore: il 3-5-2. Le sue scelte sono chiare, con Immobile e Felipe Anderson titolari nelle due posizioni offensive. Il centrocampo titolare è composto da Lulic, Milinkovic, Lucas Leiva, Parolo e Marusic, con Luis Alberto che è stato spesso usato nel ruolo di regista.

Difesa a 3 con De Vrij titolare inamovibile, attorno a lui ruotano Hoedt, Radu, Wallace e Bastos. In porta il giovane Strakosha.

Anche nella gara di oggi l'ossatura principale della squadra è stata questa, con delle piccole variabili. Entrato invece nel secondo tempo, Keita è sembrato poco ispirato rispetto ai compagni di squadra, forse distratto dalla trattativa con la Juventus, in fase ormai avanzata.

Con la partenza di Keita, il nome nuovo è Brahimi

E' lui il principale indiziato per prendere il posto di Keita ormai sicuro partente. L'ala proveniente dal Porto, ha alle spalle diverse buone stagioni passate con la squadra iberica. Qualche hanno fa era stato anche in orbita Juventus, con la trattativa che si era arenata per la richiesta esagerata del Porto. Brahimi ha il gradimento di Inzaghi e quello di Tare.

Secondo Tuttomercatoweb, la richiesta per lui è di 18 milioni, mentre la Lazio è disposta a sborsare una cifra sui 12-13 milioni più bonus. Nonostante la distanza sia ancora abbastanza ampia, la necessità di Inzaghi di avere un sostituto per Keita, potrebbe favorire una risoluzione veloce della trattativa.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto