Se l'Inter di Luciano Spalletti esce imbattuta anche nel derby contro il Milan di Vincenzo Montella, il Benevento continua la sua avventura in negativo. Ieri sera per la squadra di Marco Baroni è arrivata l'ennesima sconfitta, questa volta per mano del Verona di Fabio Pecchia. I giallorossi, malgrado lo storico traguardo della Serie A, viaggia nei bassi fondi della classifica. E' l'unica squadra, che, dopo otto giornate di campionato, è ferma a zero punti, con dei numeri imbarazzanti: 19 gol subiti e 2 gol realizzati (uno contro l'Inter).

Andrea Stramaccioni sotto attacco

Andrea stramaccioni, ex allenatore dell'Inter 2011-12, è finito nel mirino del sindaco di Benevento, causa uno sfottò nei confronti della squadra giallorossa.

Ecco la frase incriminante, arrivata dopo una sconfitta del suo Sparta Praga: "La mia squadra non è mica il Benevento".

Frase che evidentemente ha mandato su tutte le furie l'ambiente del Benevento, in primis il Sindaco della città, Clemente Mastella, che, intervistato dal Corriere.it, dopo l'ennesima sconfitta della squadra campana, risponde all'ex allenatore della Beneamata: "Stiamo ricevendo sfottò da tutti, questa cosa mi fa stare molto male. In particolare le parole di quel 'cretino' di Andrea Stramaccioni perchè dopo una sconfitta della sua squadra ha detto che 'la sua squadra non è mica il Benevento'. Io gli voglio rispondere senza problemi, dicendo che 'noi del Benevento non siamo Stramaccioni'.

Ha fatto un'uscita da 'cretini', che ci ha lasciato senza parole. Spero che i suoi colleghi intervengano. Inoltre aggiungo che, non deve permettersi mai più a dire una cosa del genere, e deve subito scusarsi con il Benevento e con tutti i tifosi giallorossi".

Infine Mastella commenta anche questo momento del Benevento: "E' vero, siamo la peggior squadra del campionato, ma lo sapevamo che serviva un miracolo per continuare in Serie A.

Anche se siamo in fondo, non meritiamo di non avere nemmeno un punto. Credo che, contro l'Inter meritavano di più, così come contro il Verona e il Torino. Contro il gialloblu l'espulsione di Antei ci ha spezzato le gambe".

Come si può riparare a questo momento? "In questo momento ci servirebbero le Streghe (logo del Benevento), ho già detto di invocarle.

Ora speriamo che ci aiutino già dalla prossima sfida contro la Fiorentina di Della Valle, che tra l'altro è un mio caro amico". Queste le parole di uno sconsolato Clemente Mastella.