In casa Milan prosegue la telenovela sul futuro di Donnarumma: gli screzi nati la scorsa estate tra l’agente del giovane portiere, Mino Raiola, e la dirigenza rossonera continuano a distanza di mesi e i rapporti non sembrano migliorare. La questione pare non essersi ancora risolta anche dopo la firma quadriennale sul nuovo contratto da 6 milioni di euro all’anno, che sembrava aver messo la parola fine una volta per tutte sulla vicenda, almeno per qualche anno. Ma l’addio con il club rossonero potrebbe essere vicino.

Raiola-Milan: rapporto difficile

I rapporti tra Raiola e il Milan sono nuovamente infuocati e l’agente, dopo essere passato alle vie legali per annullare il contratto, ha scatenato un’altra tempesta che ha provocato nuove polemiche nei giornali e forti contestazioni da parte dei tifosi. Tutto ricade sul giovane portiere classe ’99 che sembra sempre del tutto estraneo a quanto accade intorno a lui, spesso subendo le decisioni dell’agente e continuando a difendere i pali della sua squadra anche tra i fischi dei propri tifosi. Donnarumma è stato costretto in più occasioni a smentire le voci che lo vedevano lontano dal Milan, dicendo che il suo intento è quello di rimanere il più a lungo possibile con il club rossonero.

Di certo Raiola non è tra gli agenti più calmi e tranquilli in circolazione, anzi è noto per cercare di spostare spesso i suoi campioni da un club all’altro e aumentare di molto il compenso per se stesso ed i suoi assistiti (vedi Ibrahimovic). Ma mettersi sotto la protezione di Raiola sembra, al contrario delle dichiarazioni d’amore del giovane portiere, una scelta non del tutto casuale.

L’erede di Buffon

Donnarumma interessa praticamente a mezza Europa ma, secondo quanto riportato da Rai Sport, la Juventus è tornata forte sul giocatore: il club torinese tentò di acquistare Gigio quando era alle prese con il rinnovo del contratto in scadenza, senza molto successo. Ma ora la Juve sembra voler tentare ancora una volta di strappare ai rossoneri quello che potrebbe essere il prescelto a prendere il posto di Buffon, che ha già annunciato il ritiro a giugno, oltre che tra i pali della Nazionale, anche tra quelli del club bianconero.

Questa volta potrebbe avere qualche inaspettato asso nella manica.

Le manovre di Marotta

Marotta sembra intenzionato a non voler forzare la mano per acquistare il rossonero già da gennaio, anche se la possibilità è al momento più che viva, avendo in rosa Szczesny, portiere ex Roma di proprietà dell’Arsenal che sta iniziando a trovare continuità da un po’ di tempo a questa parte tra le scelte di Max Allegri. Il club bianconero continuerà ad osservare gli sviluppi e l’evolversi delle molte situazioni che ruotano attorno all'ambiente societario del Milan.

Potrebbe essere determinante nella trattativa il ruolo di Raiola che è da sempre in ottimi rapporti con la Juventus: l’agente, non convinto dal prossimo futuro societario del Milan ed infastidito dal rapporto mai amichevole con Mirabelli, continua a spingere per portare Gianluigi Donnarumma lontano da Milano , ma, forse, non troppo.