Il Milan non farà un mercato scoppiettante come quello estivo, ma le probabilità che i rossoneri puntellino la rosa in questa finestra di mercato è alta. I rossoneri infatti avrebbero bisogno di qualche alternativa in più per far ruotare i titolarissimi. Fassone e Mirabelli starebbero dunque pensando di regalare a Gattuso un’alternativa valida alla coppia difensiva Bonucci – Romagnoli, ritenendo Musacchio e Zapata non idonei al modulo proposto dal neo tecnico rossonero. E’ proprio tra i due che il Milan vorrebbe scegliere la sua pedina di scambio per arrivare ad Armando Izzo.

La carriera di Armando Izzo

Il giovane centrale del Genoa, tra l’altro già nel giro della Nazionale e in passato vicino anche all’Inter, viene valutato tra i 10 e i 15 milioni di euro, ed è per questo che il Milan vorrebbe inserire Musacchio nella trattativa, magari offrendo uno scambio alla pari (il centrale infatti è stato prelevato in estate dal Villareal per 18 milioni di euro). Il centrale napoletano ha iniziato la sua carriera alla Triestina, consacrandosi poi ad Avellino. Il suo trasferimento al Genoa avviene nel 2014, con cui colleziona 90 presenze realizzando due reti; il 12 aprile 2017 viene coinvolto in un procedimento per calcio scommesse e viene condannato a 18 mesi di inibizione, ridotti poi a 6.

Successivamente, il 7 settembre 2017 viene annullata la squalifica perché cadono le accuse contro il giocatore. In questa stagione ha già collezionato diverse presenze, palesando un’ottima condizione fisica e mentale.

L’alternativa ad Izzo

Il Milan, oltre ad Izzo, sarebbe interessato anche ad un altro giocatore. Si tratta di Nikola Maksimovic, che è chiuso al Napoli, diventando ormai la quarta scelta dopo i centrali titolari ed il rumeno Chiriches.

In questo caso la difficoltà sarebbe data dalla resistenza del Napoli, che ha prelevato il giocatore dal Torino investendo addirittura 25 milioni di euro.

L’importanza di avere un altro centrale in rosa

Considerando che Paletta e Gomez molto probabilmente lasceranno il Milan in questa finestra di mercato, la dirigenza rossonera deve operare sul mercato per trovare un centrale adatto al 4-3-3 di Gennaro Gattuso.

Come dimostrato dal tecnico rossonero, Musacchio e Zapata non sembrano avere la sua fiducia, visto che il colombiano non è mai stato impiegato da ‘Rino’, mentre l’ex centrale del Villareal è stato impiegato col contagocce sia da Montella prima, che da Gattuso poi.