Il mercato del Milan vive una fase di stallo che rischia di andare avanti fino alla chiusura della finestra di gennaio. L'imprevedibilità del calciomercato, però, è piuttosto risaputa, e tutto può cambiare da un momento all'altro qualora si verificassero determinate condizioni.

L'operazione Gomez

Il mercato in uscita del Milan - come quello in entrata - sta vivendo giorni di immobilismo a causa di trattative che non riescono ad andare nel verso giusto. Fin dai primi giorni di gennaio, Gustavo Gomez viene dato sul piede di partenza, destinazione Boca Juniors, ma la trattativa ha subito un brusco stop negli ultimi giorni.

La dirigenza rossonera vorrebbe inserire l'obbligo di riscatto nella formula del trasferimento, e finché gli argentini non accetteranno questa condizione, difficilmente l'affare andrà in porto. L'acquisto di Gomez fu infatti piuttosto oneroso per le casse milaniste; il costo dell’operazione fu di 8 milioni di euro per prelevarlo dal Lanus, dunque l'obbligo di riscatto che pretendono i rossoneri dovrà essere di minimo 6 milioni per non incorrere in una minusvalenza.

Bacca verrà riscattato dal Villarreal?

La cessione di Gomez non è l'unica a tenere banco in casa Milan. Infatti anche il Villarreal ha bussato alla porta della società rossonera, per chiedere uno sconto sul riscatto di Carlos Bacca.

Il colombiano si è trasferito quest'estate in Liga per giocare con la maglia del "sottomarino giallo" con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 15 milioni. Gli emissari del club iberico avrebbero fatto sapere a Mirabelli che vorrebbero uno sconto sul cartellino, avanzando una proposta tra i 10 e i 12 milioni di euro per acquistare il centravanti.

Per il Milan sembrerebbe questa l'unica strada percorribile per non andare incontro ad un'ulteriore minusvalenza, visto che il giocatore fu pagato addirittura 28 milioni di euro. Difficilmente, infatti, la squadra lombarda troverà un'altra acquirente disposta ad investire così tanto per un giocatore di 32 anni.

I soldi del riscatto per un'operazione in entrata?

Negli ultimi giorni, Mirabelli è volato in Germania per visionare una serie di giocatori interessanti. Tra questi figura un nome non nuovo per il mercato rossonero: si tratta del colosso Jonathan Tah, difensore del Bayer Leverkusen. Nato ad Amburgo nel 1996, la sua altezza sfiora i 200 cm e la sua forza fisica è davvero devastante; si adatta bene sia al centro della difesa che a sinistra, dunque sarebbe un bel rinforzo per il Milan di Gattuso.