Continuano gli strascichi polemici di Inter-Juventus, match giocato sabato, valido per la trentacinquesima giornata di campionato e vinto dai bianconeri per 3-2. Partita che potrebbe aver segnato il campionato visto che i bianconeri si sono portati a più quattro sul Napoli secondo, sconfitta poi contro la Fiorentina, mentre i nerazzurri sono andati a quattro punti dalla zona Champions viste le vittorie di Lazio e Roma, che hanno battuto rispettivamente il Torino e il Chievo Verona.

Una partita che, però, farà discutere a lungo per l'arbitraggio di Orsato, reo secondo molti di aver utilizzato un metro arbitrale diverso su diversi episodi, come ad esempio il fallo di Vecino su Mandzukic punito con il rosso, simile a quello di Barzagli su Mauro Icardi, punito con il cartellino giallo.

L'attacco di Bonolis

Ha commentato il derby d'Italia il noto conduttore di fede interista, Paolo bonolis, che, inoltre, è tornato a parlare di Calciopoli, usando toni duri nei confronti della Juventus. Queste le sue parole, rilasciate nel corso di un'intervista a Radio Radio:

"Sono successe cose che si sono viste anche in passato, solo che ci sono persone che si girano dall'altra parte e quindi succedono di nuovo. Questa volta è toccato all'Inter, come in passato è successo sempre ai nerazzurri, altre volte al Milan, la Roma, la Lazio. Tutto ciò succede perchè è il sistema che funziona così nonostante quanto uscito anni fa, dove poi si è concluso tutto a tarallucci e vino. La Juventus è una società importante con grandi giocatori, ma appena va in difficoltà nel suo percorso succede qualcosa che a volte è anche clamoroso.

Sono quarant'anni che vedo accadere sempre le stesse cose, non ci si arrabbia neanche più perchè si sa che appena ci saranno difficoltà ci penserà un'ombra sinistra. C'è una società che ha un rapporto diverso con il potere e appena questo club va in difficoltà c'è l'intervento del potere a sistemare le cose.

Sono sempre loro, non ricordo campionati in cui ci siano stati errori che gli abbiano fatto perdere il campionato".

Capitolo Calciopoli: "La Juventus è uscita fortificata da Calciopoli perchè per quello che è stato dimostrato andava radiata. E' stata retrocessa in serie B con qualche punto di penalizzazione e gli sono stati tolti due scudetti di cui loro continuano a vantarsi.

Inoltre, è stata condannata per doping il giorno dopo che la situazione è caduta in prescrizione. Ma di cosa parliamo?".

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!