La Germania abdica e lascia lo scettro mondiale che aveva conquistato in Brasile nel 2014. L'avventura tedesca si è conclusa con il disperato e vano assalto al fortino coreano e i due gol incassati nei minuti di recupero. La Svezia, dopo aver eliminato l'Italia, si porta a casa anche lo scalpo teutonico e si qualifica come prima dopo aver rifilato tre ceffoni ad uno svagato Messico. La squadra centro americana riesce a guadagnare il pass per gli ottavi di finale grazie all'impresa di un'orgogliosa corea del sud che lascia il Mondiale di Russia con la soddisfazione di aver sbattuto fuori dalla rassegna iridata i campioni in carica.

In passato, mondiale 2002, gli asiatici aveva tirato un brutto scherzo alla nazionale azzurra (con la complicità dell'arbitro Moreno) ed alla Spagna e si erano spinti fino ad una storica semifinale. Nel 1966 un'altra Corea, quella del Nord, fu fatale all'Italia di Edmondo Fabbri beffata da un gol del dentista Pak Doo-Ik. C'è un altro dato che rende ancora più clamorosa l'uscita di scena della Germania.

Campioni uscenti fuori anche nel 2010 e nel 2014

L'ultima eliminazione al primo turno della nazionale tedesca risale a 80 anni. Nel 1938, in pieno regime nazifascista, la Coppa Rimet si disputava in Francia. L'avventura di Gauchel e compagni si concluse alla prima fase con la sconfitta ai supplementari contro la Svizzera (2-4). Da rilevare che in Russia si conferma la maledizione dei campioni. Per la terza edizione di fila del Mondiale i campioni in carica escono al primo turno.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Mondiali Russia 2018

Nel 2010 l'Italia di Lippi fu eliminata dalla Slovacchia mentre nel 2014 la Spagna finì fuori per mano del Cile in un girone di ferro che comprendeva anche l'Olanda. L'ultimo bis mondiale risale al 1962 con il Brasile di Garrincha capace di emulare l'impresa verde oro (targata Pelé) ai Mondiali di Svezia. In precedenza c'era riuscita anche l'Italia di Vittorio Pozzo con i trionfi nel 1934 e nel 1938.

Trionfo coreano nei minuti di recupero

COREA DEL SUD-GERMANIA 2-0

COREA DEL SUD: Hyen Woo; Lee Yong, Yun Youngsun, Kim Yong Gwon, Hong Chul; Lee Jae Sung, Jang Hyunsoo, Jung Woo-Young, Moon Seanmin (24′ st Ju Se-Jong); Son Heung Min, Koo Jacheol (11′ st Hwang Hee-Chan, 34′ st Ju Se-Jong). CT: Shin Tae-Yong

GERMANIA: Neuer; Kimmich, Sule, Hummels, Hector (33′ st Brandt); Khedira (13′ st Gomez), Kroos; Werner, Goretzka (18′ st Muller), Ozil; Reus.

CT: Low

ARBITRO: Mark Geiger (Stati Uniti)

MARCATORI: 45’+2 st Kim Young-Gwon, 45’+6 Son (C)

NOTE: ammoniti Jung Woo-Young, Lee Jae Sung, Moon Seon-Min, Heung Min Son (C)

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto