Severamente vietato sbagliare. Dopo la sconfitta all'esordio sul campo del Sassuolo, sconcertante certamente per la prestazione della squadra, l'Inter è chiamata a conquistare la prima vittoria in campionato al debutto casalingo contro il Torino. Una partita certamente complicata per gli uomini di Luciano Spalletti, alla luce dell'attesa, delle pressioni ed anche dell'avversario che non viene certamente al 'Meazza' per fare da sparring-partner. Il Toro dell'ex allenatore nerazzurro Walter Mazzarri si è notevolmente rinforzato nel corso del calciomercato estivo e possiede grandi potenzialità, anche se l'esordio è stato tutt'altro che positivo a causa della sconfitta interna subita dalla Roma.

Appuntamento dunque a domenica sera, calcio d'inizio alle ore 20.30.

La prima partita oltre un secolo fa

La sfida tra nerazzurri e granata è certamente una classica del calcio italiano. In oltre cento anni, Inter e Torino si sono affrontate 87 volte in terra milanese, relativamente al campionato di Serie A e nel bilancio incide nettamente il fattore campo con 42 vittorie interiste, 17 del Toro e 28 pareggi. Ci sono inoltre 7 partite di Coppa Italia disputate a Milano con 5 vittorie dell'Inter e 2 del Torino. Il primo confronto in assoluto risale al 10 aprile del 1910, i nerazzurri vinsero con il largo score di 7-2 e sei reti portarono la firma dello svizzero Ernest Peterly. Per vedere il Torino uscire vincitore dal campo dell'Inter, però, non bisogna attendere troppo tempo, già nel campionato successivo i granata ottengono la posta piena, 1-0, match-point di Bollinger.

Nella seconda metà degli anni '20 il Torino è una delle squadre di punta del calcio italiano e finisce per dare spesso forti dispiaceri ai nerazzurri: dal 1925 al 1928, infatti, si contano ben quattro successi di fila dei piemontesi nella sfida disputata a Milano. Discorso diverso nel decennio successivo, quello dell'Ambrosiana di Giuseppe Meazza che si rivela un osso ben duro per i granata.

Tra i successi da ricordare in questa fase c'è un secco 5-1 in favore dei nerazzurri nell'aprile del 1933.

La sfida nel dopoguerra

L'immediato dopoguerra è il periodo in cui il calcio italiano è di colore granata, è l'epoca del Grande Torino: alla fine degli anni '40 l'Inter di Carlo Masseroni spenderà ingenti capitali per contrastare il passo di Valentino Mazzola e compagni, ma il Toro resta ai vertici nazionali prima di uscire tragicamente di scena a Superga.

Inter-Torino del 30 aprile 1949, chiusa a reti bianche, è purtroppo un match storico, l'ultimo del Grande Torino disputato in Italia prima del disastro aereo. La tragedia innescherà un sortilegio sportivo sul club piemontese che, per oltre un ventennio, non sarà più in grado di figurare ai vertici del calcio italiano. Il match contro l'Inter non perde il suo fascino, ma le trasferte a Milano riservano poche soddisfazioni ai granata. In realtà dal dopoguerra ad oggi le vittorie del Toro in casa dell'Inter sono soltanto 7 e tra queste sono da sottolineare il 3-1 del campionato 1952/53 contro la squadra di Foni che avrebbe poi vinto lo scudetto ed il 2-1 della stagione 1966/67 che, a conti fatti, avrebbe influito sul risultato finale del campionato con l'Inter che avrebbe perso il titolo negli ultimi 90' a Mantova, subendo il sorpasso della Juventus.

Il risultato ricorrente nel periodo a cavallo tra gli anni '60 e '70 è il 2-0 in favore dei nerazzurri che si verifica per ben quattro gare di fila tra il 1969 ed il 1972.

Dagli anni '70 ai nostri giorni

Nella stagione 1975/76, quella culminata con il settimo scudetto vinto dal Torino, i granata di Gigi Radice incasseranno a San Siro contro l'Inter una delle tre sconfitte del loro trionfale campionato. Lo scontro diretto disputato il 29 febbraio 1976 termina 1-0 per i nerazzurri, gol di Pavone. Negli anni tra la fine del decennio ed i primi '80 c'è la prevalenza del segno X, sono quattro infatti i pareggi consecutivi tra Inter e Torino a Milano, a reti bianche nelle stagioni 1977/78 e 1978/79 e con il punteggio di 1-1 nei campionati 1979/80 e 1980/81.

Nella stagione 1981/82 le due squadre sono avversarie nella finale di Coppa Italia, il match casalingo viene vinto 1-0 dai nerazzurri (con rete di Aldo Serena) ai quali basterà pareggiare 1-1 il ritorno al Comunale per mettere le mani sul trofeo. Tra le gare più belle degli anni '80, invece, c'è sicuramente il pirotecnico 3-3 della stagione 1985/86, ricordato per un fantastico gol in acrobazia realizzato dal bomber tedesco dell'Inter, Karl-Heinz Rummenigge. Le stagioni successive, per i granata, sono quelle della seconda crisi storica in cui la squadra finisce in più circostanze in Serie B. L'Inter vince spesso e volentieri e talvolta lo fa in maniera roboante (4-0 nelle stagioni 1995/96 e 2007/2008).

L'ultima volta che il Toro ha espugnato il 'Meazza' si è verificata nel campionato 2015/2016 (2-1), mentre l'Inter ha ottenuto l'ultimo successo nella stagione successiva, 2016/2017 (sempre 2-1). Nello scorso campionato le due squadre si sono divise la posta, 1-1 con Eder che ha rimontato il vantaggio ospite a firma di Iago Falque: il pareggio tra le due formazioni nel capoluogo lombardo mancava da quattro anni.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Torino Calcio
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!