E’ il giorno della verità per la Serie B. Da questa mattina sono in discussioni davanti al Collegio di Garanzia del Coni i ricorsi presentati da Ternana e Pro Vercelli sulla decisione di far partire il torneo a diciannove squadre oltre che sull’istanza presentate dai due club e dal Siena avverso il ricorso del Novara. In seguito si discuterà la questione relativa alla modifica del format con il Catania che fin dalla vigilia si è mostrato battagliero e pronto a compiere passi importanti per far valere le proprie ragioni.

I club coinvolti hanno affilato le armi e si sono presentate davanti al presidente Franco Frattini con un agguerrito pool legale.

Non sono mancati i momenti di tensione con gli avvocati della Figc che non hanno puntato l’indice contro il Catania per aver presentato denuncia per abuso d’ufficio nei confronti del commissario straordinario Roberto Fabbricini. “E’ un fatto molto grave”.

Alta tensione tra Figc e Catania

Da parte sua la Lega di B, nel replicare al club etneo, ha difeso a spada tratta il suo operato ma ha assicurato che il format sarà cambiato se “il Collegio deciderà che abbiamo sbagliato”.

Inoltre, nel corso della discussione, è stato ribadito che c’è perfetta assonanza tra Lega di B e Figc. La Procura Federale ha rimarcato che non esiste nessun diritto al ripescaggio ma si può parlare soltanto di una possibile integrazione. Dall’altra parte l’avvocato Di Cintio (Pro Vercelli) ha spiegato che la regola sul ripescaggio esiste.

Successivamente si è discusso il ricorso presentato da Ternana, Siena e Pro Vercelli in relazione alla decisione prese dal Tribunale Federale Nazionale e dalla Corte Federale d’Appello sui criteri di ripescaggio. Nelle prossime ore arriverà il verdetto del Collegio di garanzia del Coni.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Lega Nord Serie B

Rinviati i calendari di serie C

Dai rumors filtrati nelle ultime ore si va verso un ripristino del format a 22 squadre con la Lega che sarà chiamata ad integrare il calendario (la serie B ha già disputato due turni). Un'ipotesi che ha trovato riscontro anche nelle parole dell'avvocato Cesare Di Cintio. "Ci sono tutti i presupposti per un ripristino del format, un torno a 24 risparmierebbe tanti ricorsi" - ha riferito a Tuttomercatoweb. In pole position per il ripescaggio Ternana, Siena e Pro Vercelli.

Nelle more sarà riaperto il Calciomercato per le società ripescate. Un bel guazzabuglio per l’ennesima folle estate del calcio italiano.

In un primo momento l'atteso verdetto era atteso dopo le 19, poi si era parlato di uno slittamento di un'ora ed, infine, il colpo di scena: la sentenza slitta a martedì 11 settembre. Un caos senza fine che ha costretto il presidente della Lega di Serie C, Gravina, a rinviare gironi e calendari.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto