L'Atletico Madrid ha battuto la Juventus per 2-0 nell'andata degli ottavi di finale di Champions League. Un risultato difficile da pronosticare, anche se l'Atletico al Wanda Metropolitano è sempre stato un osso duro. Ma anche difficile da ribaltare, perché i Colchoneros hanno messo in mostra una fase difensiva scintillante. E non è un caso che i due gol grazie ai quali l'Atletico mette un piede nella porta che si affaccia sui quarti di finale portino la firma dei due difensori centrali, Gimenez e Godin, autentici baluardi a difesa della fortezza bianco-rossa.

Dall'altra parte una Juventus sbarcata a Madrid troppo timorosa, che scende in campo con l'obiettivo di non subire gol e finisce per schierare Chiellini centravanti per gli ultimi assalti.

Dopo il 2-0 con cui l'Atletico regola e ridimensiona i bianconeri, dunque, la squadra di Allegri dovrà andare a caccia dell'impresa tra tre settimane a Torino. Non impossibile per una squadra capace di vincere al "Bernabeu" appena 11 mesi fa, ma la strada è tutta in salita.

Pagelle Juventus

Vediamo ora nel dettaglio le pagelle dei giocatori bianconeri.

Szczesny 6.5: l'intervento con cui tiene a galla la barca bianconera sul pallonetto di Griezmann è da impazzire. Preciso con i piedi, attento sulla punizione del "Petit Diable" nel primo tempo.

Non un granché l'accenno di tuffo in occasione del secondo gol, ma è il meno colpevole.

Chiellini 6: grinta a volontà. Griezmann e Diego Costa virano verso lidi più accessibili. Morata lo beffa di testa, ma il VAR lo assolve. Chiude da centravanti quando i buoi sono già scappati.

Bonucci 5: che non fosse un mostro in marcatura lo si sapeva, ma la facilità con cui Diego Costa gli sguscia via nella prima vera occasione dell'Atletico è disarmante.

Prova ad aggrapparsi a Chiellini, ma alla lunga è costretto ad affondare.

De Sciglio 5: leggero, insicuro e forse addirittura impaurito quando sente i passi pesanti di Diego Costa calpestare le sue zolle. Garantisce più copertura rispetto a Cancelo (forse) ma nella metà campo madridista non si vede mai.

Alex Sandro 5: involuto.

Non riesce mai a dar sfogo alla sua corsa, tenuto costantemente basso da un Koke arrembante, seppur non in perfetta forma. Quando esce lo spagnolo, gli tocca Griezmann, e allora meglio arretrare di qualche metro.

Bentancur 4.5: si vede pochissimo, tocchi elementari e orizzontalità esasperante. Portato a lezione di regia da Rodrigo e di fisicità da Thomas. Quando conta, Bentancur si eclissa, ed il rimpianto per l'assenza di Khedira cresce...

Pjanic 5: non accende mai la luce e anche lui, come Bentancur, viene travolto dalla verve dell'Atletico. Fino a quando rimane in campo, peró, la Juventus tiene il pareggio, con Emre Can al suo posto inizia il tracollo.

Matuidi 5.5: corse, foga e contrasti, il tutto condito da una evidente mancanza di lucidità.

Matuidi si sbatte, ma gli argini non reggono e attaccare non sarà mai il suo mestiere.

Dybala 4.5: oggetto misterioso nel secondo tempo, si vede solo all'80° quando lascia il campo per far posto (forse un po' in ritardo) a Bernardeschi. Nel primo tempo cerca spazio tra le linee e fa il solletico ad Oblak con un tiro dalla distanza.

Ronaldo 5: da uno come lui ci si aspetta altro. Soprattutto in serate come questa. Si tira dietro minimo due giocatori dell'Atletico, e non riesce mai a sgusciare via. Impegna Oblak dopo 9' con un destro su punizione ed indovina il suggerimento per Bernardeschi che fallisce l'occasione per il 2-1. Poco.

Mandzukic 4: un fantasma. Non entra mai in partita, tocca palloni con il contagocce e, quando lo fa, propizia entrambe le reti dell'Atletico.

Disastroso.

Emre Can 4.5: entra per dare sostanza al centrocampo. In sostanza litiga con tutto e tutti senza mai vedere il pallone

Bernardeschi 6: in 10' combina piú di Dybala in 80', ma la sua conclusione su invito di Ronaldo esalta i riflessi di Oblak.

Cancelo s.v.

Allegri 4: la spedizione di Madrid ha un solo obbiettivo: non prendere gol per giocarsi la qualificazione a Torino. Non ci riesce e, analizzando la rosa a disposizione, qualche perplessità sorge.

Pagelle Atletico Madrid

Vediamo ora i voti dei padroni di casa:

Oblak 7.5; Filipe Luis 7; Godin 8; Gimenez 7.5; Juanfran 6.5; Saul 6.5; Rodrigo 7; Thomas 6.5; Koke 6.5; Costa 6.5; Griezmann 7; Morata 6.5; Lemar 6; Correa 6.