Dopo la gara d'esordio di Udine, contro il la Finlandia, l'Italia deve affrontare il Liechtenstein il 26 marzo a Parma, per le qualificazioni al prossimo campionato europeo. Il calcio d'inizio è fissato alle ore 20:45: la gara andrà in diretta su Rai 1.

L'impegno sulla carta è molto facile, ma la storia del calcio insegna che nessun avversario deve essere sottovalutato se vuole evitare di fare delle brutte figure. In ogni caso l'Italia non ha alibi né attenuanti se non dovesse riuscire a far sua questa partita.

Alcuni convocati del Liechtenstein per la gara contro gli azzurri

I nostri avversari sono allenati da mister Helgi Kolvidsson, che ha convocato 23 elementi per la doppia sfida contro Grecia e Italia. Da notare la prima convocazione in Nazionale del figlio di Mario Frick, che si chiama Noah e con i suoi 17 anni potrebbe essere una delle sorprese di questa gara.

Pubblicità
Pubblicità

I portieri sono tre: Buchel, Hobi e Majer. Non ci sarà Marcel Buchel, che da tempo messo fuori rosa dall'Empoli.

Gli attaccanti saranno Salanovic, Hasler e Erne. Il Liechtenstein molto probabilmente darà vita ad una gara di puro contenimento e già limitare al massimo il passivo rappresenterebbe un ottimo risultato.

Per quanto riguarda l'Italia, Mancini ha convocato anche l'attaccante del Friburgo Vincenzo Grifo, che si è formato in Bundesliga ma è italianissimo.

Pubblicità

I portieri sono: Donnarumma, Perin, Sirigu e Cragno del Cagliari. A guidare l'attacco dovrebbe essere il centravanti laziale Ciro Immobile ma non è da escludere l'opzione Moise Kean, giovane punta della Juventus. Balotelli (Marsiglia) e Belotti (Torino) non sono stati convocati.

Ricordiamo che la partita contro il Liechtenstein (girone J di qualificazione agli europei) si giocherà allo stadio Tardini di Parma il giorno 26 marzo alle ore 20:45.

Un lento restyling dopo il flop mondiale

Roberto Mancini è impegnato nella delicata opera di ricostruzione di una nazionale uscita con le ossa rotte dall'eliminazione agli ultimi campionati del mondo in Russia, che resterà una ferita profonda nella storia del nostro calcio.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Sport Invernali

I talenti fortunatamente non mancano (Zaniolo, Kean, Chiesa, Bernardeschi, Barella) e quindi le speranze dei tifosi sono tante, ma è chiaro che servirà tempo e pazienza per trovare la formazione migliore.

Dopo questa partita, che sarà trasmessa da Rai 1, l'Italia dovrà affrontare la Grecia in trasferta, l'8 giugno, e quello sarà un banco di prova importante per valutare il percorso di crescita di alcuni giovani azzurri, visto che i greci in casa sono una compagine sempre molto temibile.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto