Inizia con il botto il cammino europeo di Inghilterra e Francia. La squadra del giorno è certamente quella britannica, capace di distruggere a Wembley una formazione pericolosa come la Repubblica Ceca. Per i campioni del mondo, invece, l'avvio del girone di qualificazione era certamente in discesa contro la modesta Moldavia ed i francesi hanno fatto il loro dovere. Sorride l'Ucraina di Shevchenko che strappa un punto prezioso a Lisbona nella tana del Portogallo del rientrante Cristiano Ronaldo. Per quanto riguarda le altre partite, vincono in trasferta Turchia ed Islanda, si dividono la posta Bulgaria e Montenegro.

Pubblicità

Inghilterra da paura, Sterling scatenato

Per la formazione allenata da Southgate era essenziale partire con il piede giusto nel match d'esordio delle qualificazioni europee in quel di Wembley, considerato che sulla carta la Repubblica Ceca era certamente la nazionale più impegnativa da affrontare tra quelle che compongono il gruppo A insieme ai bianchi di Albione. Il 5-0 con il quale gli inglesi hanno archiviato la pratica la dice lunga su quanto visto in campo ed a fare la differenza è stato decisamente Raheem Sterling autore di una tripletta.

Il primo gol al 24', quando l'attaccante del Manchester City ha dovuto semplicemente spingere nella porta sguarnita l'assist di Sancho che aveva superato anche il portiere. Alla fine del primo tempo il calcio di rigore realizzato da Kane porta lo score sul 2-0 per l'Inghilterra. Nella ripresa Sterling arrotonda il punteggio con altri due gol e nel finale arriva la 'manita' favorita da un autogol di Kalas. Nello stesso girone di Inghilterra e Repubblica Ceca si sono confrontate Bulgaria e Montenegro, risultato finale 1-1 sancito dal gol ospite realizzato da Mugosa e dal pareggio per i bulgari messo a segno da Nedelev su calcio di rigore.

Pubblicità

Tutto facile per i campioni del mondo

La Francia passa 4-1 in Moldavia, poco più di una passerella per Pogba e compagni in attesa di impegni più competitivi. Ad ogni modo la formazione campione del mondo in carica si diverte con alcuni numeri d'alta scuola, come il gol del vantaggio realizzato da Griezmann che chiude un triangolo-champagne con Pogba. L'attaccante dell'Atletico Madrid si trasforma in uomo-assist per Varane pochi minuti dopo, servendo un pallone che viene deviato in rete dal difensore del Real Madrid.

Il 3-0 al 36' lo realizza Giroud su assist al bacio di Matuidi. Tutto facile per i francesi che si permettono un pò di accademia e servono il poker nel finale di gara con Mbappé. La Moldavia riesce a realizzare il più classico dei gol della bandiera con Ambros, marcatura viene festeggiata da tutto lo stadio come una vittoria. Nel gruppo H si disputavano altre due gare: preziosa per la Turchia la vittoria per 2-0 in trasferta sull'Albania di Christian Panucci: autori dei gol Burak Yilmaz ed il milanista Calhanoglu che segna un gol strepitoso con una lunga discesa di 40 metri e la secca conclusione che s'insacca all'incrocio dei pali. Con lo stesso punteggio l'Islanda vince in casa della cenerentola Andorra, realizzano Bjarnason e Kjartansson.

Pubblicità

Regge il bunker ucraino, Cristiano Ronaldo con le polveri bagnate

Per i campioni d'Europa in carica, invece, soltanto un pareggio casalingo con l'Ucraina. All'Estadio da Luz di Lisbona è finita 0-0, partita caratterizzata da un'iniziativa quasi costante dei lusitani, ma da una grande prova difensiva della formazione ospite in cui spiccano alcuni grandi interventi dell'ottimo portiere Pyatov. Portogallo in cui rientrava, come noto, Cristiano Ronaldo che era assente dalla nazionale dall'ottavo di finale mondiale contro l'Uruguay. Poche emozioni nel primo tempo, qualche lampo nella ripresa come il bellissimo destro a giro di André Silva sventato con un tuffo a mano aperta da Pyatov. Ucraina che ha fatto le barricate per quasi tutto il match, ma che ha 'rischiato' il colpaccio nel finale a causa di un intervento difettoso del portiere Rui Patricio sulla conclusione di Konoplyanka e la difesa portoghese che ha salvato alla disperata su Moraes. Nell'altra gara del gruppo B vittoria in rimonta del Lussemburgo sulla Lituania, 2-1 sancito dal vantaggio ospite di Cernych e dai gol lussemburghesi di Barreiro e Gerson Rodrigues. Il risultato permette alla formazione del Granducato di portarsi in vetta al girone.