Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport il Milan e Gennaro Gattuso si separeranno alla fine della stagione in corso. I vertici che si sono tenuti nei giorni precedenti hanno infatti definito il futuro rossonero: coesione fino alla fine del campionato ma poi le due strade si divideranno.

Il rendimento di Gattuso al Milan: meglio dei predecessori ma non abbastanza

Da quando è sulla panchina del Milan, Rino Gattuso, ha sicuramente trasmesso molta della sua voglia e amore per i colori del Milan ai suoi giocatori. Subentrato a Montella nel corso della scorsa stagione, il tecnico calabrese si è fatto notare e nel girone di ritorno dello scorso campionato aveva tenuto una 'media da Champions League'.

Tutto ciò faceva presagire ad una stagione nella quale il Milan sarebbe tornato a lottare per un posto nella prossima Champions League ed effettivamente così è stato. Per Gattuso i guai sono arrivati dopo il derby perso nel girone di ritorno, gara dopo la quale il Milan ha collezionato 7 punti in 6 partite, passando così da un probabile terzo posto al settimo posto attuale. Alla luce di ciò probabilmente nemmeno un'ormai insperata qualificazione in Champions consentirà all'attuale tecnico rossonero di guadagnarsi la riconferma, ed ecco perché la società rossonera ha iniziato a sondare il terreno per eventuali sostituti

Milan, chi per il dopo Gattuso? Sarri e Gasperini in pole

La Gazzetta dello Sport dopo la sconfitta subita dal Milan contro il Torino ha fatto il punto sulla situazione rossonera per quanto riguarda la questione allenatore.

Il noto quotidiano nazionale ha individuato cinque nomi che potrebbero prendere il posto di Rino Gattuso alla fine della stagione in corso ed alcuni sono delle vecchie conoscenze del nostro campionato. La pista più calda sembra essere quella che porta all'ex allenatore giallorosso Eusebio Di Francesco, il quale è molto stimato dalla dirigenza rossonera per il gioco prodotto e per la sua capacità di puntare sui giovani talenti.

Un altro nome che è molto circolato è quello di Maurizio Sarri, ex allenatore del Napoli adesso al Chelsea. Rispetto alla pista che porta a Di Francesco, quella di Sarri sembra essere molto più difficile visto il suo oneroso contratto con il Chelsea di Roman Abramovich. Un altro nome che è tornato prepotentemente alla ribalta è quello di Gian Piero Gasperini, attuale allenatore dell'Atalanta, il quale ha portato i bergamaschi al quarto posto in classifica.

'Gasp', dopo quella avuta con l'Inter vorrebbe avere un'altra chance di allenare una grande squadra ed il Milan potrebbe essere l'occasione giusta. Gli altri nomi portano a Jardim (Monaco) e Giampaolo (Samp).