Via, la caccia al sostituto di Massimiliano Allegri è partita. La Juventus ha bisogno di un nuovo allenatore, visto che a fine stagione si separerà dall'attuale tecnico e sono tante le ipotesi messe in piedi. Sussurri di Calciomercato oppure ipotesi reali? Tra i nomi ci sono quelli di big come Guardiola e Conte, ma anche di allenatori come Mihajlovic e Simone Inzaghi che hanno portato a casa dei risultati importanti in questa stagione. Facciamo il punto della situazione.

Pubblicità
Pubblicità

Sarri e Inzaghi i nomi nuovi

Il nome nuovo, quello spuntato fuori nelle ultime ore, è quello di Maurizio Sarri. Un allenatore che ama far giocare bene le sue squadre, oltre che puntare al risultato. Al momento però non bisogna dimenticare che è sotto contratto con il Chelsea, ha ottenuto un piazzamento in campionato che lo porterà il prossimo anno in Champions e giocherà la finale di Europa League contro l'Arsenal.

Pubblicità

Insomma, in questa stagione non ha certo deluso e potrebbe pure continuare la sua avventura con il club londinese.

A quanto pare sono in salita le quotazioni di Simone Inzaghi, fresco vincitore della Coppa Italia con la Lazio, che allena ormai da diversi anni e sempre con ottimi risultati. E non si esclude nemmeno la pista Mihajlovic, che è tornato ad allenare il Bologna portandolo fuori dalla zona retrocessione in poche settimane.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

Guardiola e Deschamps sembrano sogni impossibili

Il sogno proibito della Juventus pare essere Pep Guardiola, ma a quanto pare sembra destinato a rimanere tale. Lo spagnolo, infatti, fresco vincitore della Premier League, ha più volte dichiarato di non avere alcuna intenzione di lasciare il Manchester City, che del resto è una delle squadre più forti del mondo. Sulla lista dei possibili sostituti di Allegri ci sono Pochettino e Deschamps, ma anche in questo caso la strada sembra essere molto in salita.

Il primo si giocherà la Champions con il suo Tottenham e ad ogni modo punta ad un ingaggio proibitivo per le casse del club bianconero. Anche Deschamps al momento è occupato, siede sulla panchina della nazionale francese con la quale sarà un sicuro protagonista nei prossimi Europei che si giocheranno nel 2022. Insomma, difficilmente si vedrà l'ex centrocampista bianconero sulla panchina lasciata libera da Allegri.

Pubblicità

In piedi pure il ritorno di Conte

E allora quali sono le piste percorribili? Resta in piedi l'ipotesi Antonio Conte, al momento senza panchina. Ha già allenato la Juventus e conosce indubbiamente molto bene l'ambiente e gli obiettivi del club. Ma, a quanto pare, è in pole position per la panchina dell'Inter. Non ci sono dubbi però sul fatto che sia uno dei tecnici più amati e apprezzati dai tifosi, anche per i suoi trascorsi da giocatore a Torino.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto