Nonostante la stagione non sia ancora terminata, con l'Inter che deve blindare il terzo posto e ottenere la qualificazione in Champions League avendo un punto di vantaggio sull'Atalanta e quattro su Milan e Roma, si continuano a susseguirsi i rumors sul prossimo allenatore, che sembra sempre più certo sarà Antonio Conte. L'amministratore delegato, Giuseppe Marotta, ieri ha glissato con un no comment alle domande dei cronisti ma i due sono in continuo contatto e l'accordo sarebbe stato trovato sulla base di un contratto triennale, fino a giugno 2022, a oltre otto milioni di euro a stagione.

E l'ex tecnico del Chelsea avrebbe dato anche le sue prime indicazioni su quelli che potrebbero essere i rinforzi per alzare il livello della rosa e andare a contendere il titolo alla Juventus.

Lukaku per l'attacco

Uno dei nomi che Antonio Conte avrebbe fatto all'amministratore delegato dell'Inter, Giuseppe Marotta, è quello del centravanti belga del Manchester United, Romelu Lukaku. L'ex tecnico del Chelsea, infatti, non avrebbe posto il veto sulla cessione di Mauro Icardi e Ivan Perisic, purché siano sostituiti con giocatori all'altezza. L'attaccante dei Red Devils è un pallino dello stesso Conte, che lo aveva chiesto sia quando era sulla panchina della Juventus, sia quando era sulla panchina dei Blues.

Il giocatore, inoltre, ha spesso dichiarato che giocare in Serie A sarebbe il suo sogno e da poco ha cambiato agente, passando nella scuderia di Pastorello, procuratore vicino alle vicende di casa Inter.

Manchester United che non ritiene Lukaku incedibile, vista anche la grande abbondanza che c'è in quel reparto all'interno della rosa, tanto è vero che già quest'anno è stato relegato in panchina in occasione di alcune partite importanti.

La valutazione che gli inglesi fanno dell'attaccante belga si aggira intorno agli ottanta milioni di euro. Una cifra molto alta ma giustificata anche dall'età del centravanti, essendo un classe 1993.

La possibile proposta dell'Inter

Inter che, comunque, non sembra essersi spaventata difronte alla richiesta del Manchester United.

I nerazzurri, però, potrebbero abbassare l'esborso economico cercando di inserire all'interno della trattativa il cartellino di Ivan Perisic. L'esterno croato, infatti, è in partenza e non ha mai nascosto la propria volontà di provare un'esperienza in Premier League. I Red Devils, tra l'altro, hanno seguito il vice campione del mondo già nelle ultime due estati ma in quel caso il club meneghino non volle saperne di trattare la sua cessione. La valutazione di Perisic si aggira intorno ai trentacinque milioni di euro e questo permetterebbe all'Inter anche di sistemare il bilancio con una cospicua plusvalenza.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!