Ricollocare l'Inter ai livelli internazionali consoni alla sua gloriosa storia è la missione che si è proposta Suning, nel momento stesso in cui la multinazionale cinese ha rilevato la proprietà del club. Un lavoro meticoloso che passa ovviamente dai risultati sul campo, ma anche e soprattutto dall'immagine di solidità economica del club che si era un pò persa negli ultimi anni di presidenza Moratti. L'Inter in questa stagione taglia tre traguardi importantissimi: il primo è relativo alla qualificazione in Champions League per il secondo anno di fila, il secondo maturerà a fine giugno quando scadrà il Fair Play finanziario sottoscritto a suo tempo con l'Uefa e saranno rimossi i vincoli imposti da questo regime di 'austerity'.

Il terzo obiettivo è certificato dal report 'European Elite 2019' a cura di Kpmg Football Benchmark che si occupa di calcolare le valutazioni aziendali dei club calcistici del vecchio continente. Nell'anno in corso nessun club europeo ha registrato una percentuale di crescita di valore così ampia: il 41 %.

Seconda in Italia, quindicesima in Europa

Dunque il valore aziendale del nerazzurri è quasi raddoppiato, considerato che la crescita dei citato 41 % porta a quota 692 milioni il valore complessivo della società.

Come già detto, nessun club a livello continentale ha compiuto un balzo così ampio. Per quanto riguarda la Serie A, la Juventus è l'unica squadra nella top 10 ed è l'unica che precede l'Inter. Il valore aziendale dei bianconeri supera il miliardo e mezzo. In questo 2019 c'è stato inoltre un sorpasso al vertice, la società con il più alto valore non è più il Manchester United, bensì il Real Madrid che supera i 3 miliardi di euro complessivi. Cifre assolutamente astronomiche per il nostro calcio.

I cinque parametri

Il calcolo del valore del club lo si effettua in base a cinque parametri che compongono l'algoritmo utilizzato da Kpmg.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Serie A Inter

  • Profittabilità e, dunque, il rapporto tra entrate ed uscite economiche
  • Popolarità strettamente connessa alla presenza dei club sui social media
  • Potenziale sportivo, relativo dunque al valore della rosa
  • Gestione diritti tv
  • Stadio di proprietà, quest'ultimo parametro aiuta non poco la Juventus

I meriti di Suning

Prima dell'avvento di Zhang al timone dell'Inter, il club valeva 429 milioni. Ora è salito a 692, sono cifre inequivocabili se consideriamo che il cambio di proprietà, al contrario, non ha fatto bene al Milan che scende addirittura di 57 punti percentuale.

I rossonero sono al 19esimo posto (555 milioni), preceduti anche dal Napoli che è 18esimo con 569. Dietro il Milan c'è comunque la Roma a quota 516 milioni mentre la Lazio è molto più indietro, al 28esimo posto con 297 milioni di valore aziendale. La Juventus in tal senso fa storia a sé, un pò come accade ormai da tanto tempo sui campi della Serie A: dal 2016 al 2019 il valore d'impresa dei campioni d'Italia è aumentato del 57 %.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto