Serviva una vittoria in casa di un Sassuolo già ampiamente salvo, invece è arrivato uno scialbo 0-0 che sa di addio alla rincorsa ad un piazzamento in Champions League. La Roma non è riuscita a conquistare i tre punti in Emilia nel terzo anticipo della 37ª giornata di Serie A, rischiando addirittura di capitolare nel primo tempo, con Mirante che ha salvato la porta giallorossa su una ghiotta occasione di Djuricic.

Pubblicità
Pubblicità

Nel secondo tempo la compagine capitolina ha provato ad alzare il baricentro, sfiorando il vantaggio prima con El Shaarawy e poi con Dzeko (fermato dal palo) e Kluivert.

Adesso la Roma, in attesa delle altre partite, è quinta in classifica con 63 punti, a -2 dal quarto posto occupato dall'Atalanta (che giocherà in casa della Juventus) e a -3 dalla terza piazza dell'Inter (che sarà di scena al San Paolo di Napoli).

Pubblicità

Il Milan invece è sesto anche se, battendo a San Siro il Frosinone, scavalcherebbe nuovamente i giallorossi. Alla luce di questa situazione, quindi, sembra piuttosto improbabile che Florenzi e compagni possano strappare il pass per la prossima Champions League, e anche le parole di Claudio Ranieri vanno in questa direzione.

L'allenatore romanista, infatti, non è riuscito a nascondere una certa amarezza per questo pareggio, ricordando che i suoi ragazzi hanno provato fino all'ultimo secondo a segnare la rete decisiva, ma purtroppo è mancata una buona dose di cinismo ed anche un pizzico di fortuna in più.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A A.S. Roma

Guardando all'aspetto tecnico del match, l'ex tecnico del Leicester ha rivelato che anche a lui piacerebbe avere una squadra in grado di pressare alto, ma le caratteristiche della Roma sono differenti. Inoltre ha aggiunto che la sua non è di certo una formazione attendista, e ha speso parole di elogio verso il Sassuolo, capace di fare gioco in due tocchi.

Ranieri su De Rossi: 'Domenica dev'essere la sua festa'

Nella sfida contro il Sassuolo Claudio Ranieri ha preferito non schierare Daniele De Rossi.

L'allenatore capitolino ha rivelato che ha preferito non farlo entrare in campo perché, in vista dell'addio del capitano alla maglia giallorossa, lo farà giocare da titolare domenica prossima all'ultima giornata di campionato contro il Parma, rimarcando che quella dovrà essere la sua grande festa e chiosando: "Questo merita un capitano come lui".

Parlando del futuro, l'ex tecnico di Fiorentina e Napoli ha chiaramente consigliato ai giornalisti di rivolgersi alla società e al prossimo allenatore, poiché spetterà a loro decidere il futuro della Roma.

Pubblicità

Tuttavia, secondo lui è piuttosto difficile che il club giallorosso possa tornare in tempi brevi a lottare per un posto in Champions League, a meno che non s'incappi in una stagione particolarmente fortunata che possa consentire di raggiungere anche obiettivi di alto livello.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto