La sconfitta contro il Parma, seppur di misura, ha complicato la permanenza in massima serie della Fiorentina che nella prossima gara al Franchi si giocherà il tutto per tutto contro il Genoa di Prandelli, anch'egli invischiato nella lotta salvezza e terzultimo in classifica.

Con Montella in panchina la Fiorentina ha perso sei gare su sette

La seconda avventura di Montella sulla panchina della Fiorentina non sta dando i frutti sperati, anzi, i viola rischiano seriamente di retrocedere in Serie B.

Nelle ultime quattro gare la squadra gigliata non ha realizzato nemmeno una rete e la cosa che fa riflettere è che ha subito sempre gol, anche se bisogna sottolineare che ha perso tutte e quattro le gare col minimo scarto. Alla salvezza matematica manca un punto e domenica a Firenze arriva un Genoa che deve per forza di cosa vincere e sperare un uno stop a San Siro dell'Empoli, combinazione non impossibile per via della necessità punti che incombe in casa Inter.

La sconfitta contro i ducali ha lasciato diversi strascichi polemici e tanto nervosismo in Vincenzo Montella, che si è sfogato dando un pungo ad un cartellone con ferimento involontario di uno Stewart, un gesto che l'arbitro Giacomelli ha sanzionato con il cartellino rosso.

Il dopo gara del tecnico viola non è finito così ed è continuato nelle interviste davanti alle telecamere: "Non ho perso per colpa dell'arbitro, ma non ho capito il metro di giudizio usato da Giacomelli.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Fiorentina

Nel finale ero nervoso e ho perso la testa, d'ora in poi farò i nomi degli arbitri che sbagliano in quanto su Chiesa mi è parso di vedere un fallo da rigore". Uno sfogo improvviso dettato sicuramente dai risultati che non arrivano e dalla classifica che ora piange e desta preoccupazione.

Ricordiamo che dal suo insediamento sulla panchina della Fiorentina non ha ottenuto alcuna vittoria, anzi, lo score è preoccupante e mette in evidenza ben sei sconfitte, a discapito di un pareggio ottenuto all'esordio.

I numeri parlano chiaro e servono per giudicare il lavoro di ogni allenatore, sfortuna o no, finora l'ex tecnico del Siviglia non è riuscito a dare la sua impronta alla squadra.

Per Montella non tutto è da buttare

Oltre allo sfogo contro l'arbitro di Parma-Fiorentina, Montella ha anche parlato della gara decisiva contro il Genoa di domenica prossima.

"Non dobbiamo consumare energie. Non dobbiamo fare del vittimismo, non è tutto da buttare quello che abbiamo fatto finora.

Dobbiamo unirci tutti e giocare senza paura. Manca la tranquillità necessaria in questa stagione maledetta per noi, che dobbiamo concludere in Serie A". Nonostante la contestazione verso calciatori, società e allenatore, i tifosi viola non intendono rinunciare ad incitare la propria squadra e anche contro il Parma hanno dimostrato attaccamento alla squadra e alla città, arrivando in Emilia in 700.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto