Romelu Lukaku sembra destinato ad essere il primo motivo di confronto della stagione 2019-2020 tra Inter e Juventus. I nerazzurri, da tempo sulle tracce del centravanti belga dietro precisa indicazione di Antonio Conte che lo considera l'uomo giusto su cui basare il gioco offensivo della sua nuova squadra, finora non sono mai riusciti a trovare la quadratura del cerchio, con offerte o strategie più o meno veritiere che non avrebbero mai convinto il Manchester United.

I Red Devils, infatti, avrebbero rispedito al mittente ipotesi di scambio dapprima con Mauro Icardi e poi con Ivan Perisic, ribadendo più volte che la valutazione del calciatore di Anversa si aggira intorno agli 80-85 milioni di euro.

Sullo sfondo, intanto, mentre tutti parlavano del probabile approdo di Icardi alla Juventus, pare che la società torinese si stesse muovendo a fari spenti proprio per fare una sorta di "sgambetto di mercato" agli storici rivali milanesi, cercando la soluzione ottimale per mettere le mani su Lukaku.

Proprio in questi ultimi giorni (in particolare giovedì 25 luglio) il direttore sportivo della "Vecchia Signora", Fabio Paratici, avrebbe avuto un incontro con Federico Pastorello, manager del bomber belga. Un segnale importante da parte del club di Andrea Agnelli che, a questo punto, ha lasciato intendere di non voler effettuare semplicemente una manovra di disturbo nei confronti dell'Inter, ma di credere realmente nella possibilità di vestire di bianconero Lukaku, magari con Paulo Dybala che farebbe il viaggio all'opposto.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Inter

Lukaku-Dybala: il Manchester United ci pensa

L'idea della Juventus sarebbe proprio questa: accordarsi con il Manchester United per uno scambio di attaccanti (seppur con caratteristiche differenti) che porterebbe a Torino Romelu Lukaku (con buona pace dell'Inter e di Antonio Conte) e in Inghilterra Paulo Dybala.

Ovviamente c'è da capire se i due giocatori sarebbero propensi ad accettare questa soluzione: per quanto riguarda il 25enne argentino, vorrebbe restare nella squadra piemontese, ma starebbe cominciando a rendersi conto che nel 4-3-3 con cui Maurizio Sarri ha intenzione di schierare la sua Juve potrebbe trovare ben poco spazio, dunque potrebbe anche convincersi del fatto che questo sarebbe il momento opportuno per cambiare aria.

Qualche interrogativo in più invece vi è intorno al 26enne belga: poche settimane fa, infatti, ha chiaramente esternato non solo la sua volontà di lasciare i Red Devils, ma anche di provare un'esperienza in Serie A e soprattutto sotto la guida di Conte, un tecnico che stima moltissimo. Dunque, bisognerà vedere se l'ex Everton accetterà di buon grado la prospettiva di accasarsi nella Torino bianconera.

Intanto l'Inter starebbe provando a rispondere all'avanzata della Juventus su Romelu Lukaku. Nel recente vertice di mercato a Nanchino, il Gruppo Suning avrebbe chiaramente detto che 83-85 milioni di euro non sarebbero da spendere soprattutto per questioni legate al fair play finanziario, dunque se il Manchester United dovesse rimanere fermo sulle sue posizioni, sarebbe d'uopo guardare altrove. A questo punto, l'ultima spiaggia sarebbe un'offerta da 70 milioni di euro più bonus, mentre al centravanti andrebbe un ingaggio da 7,5 milioni a stagione.

Insomma, Inter-Juventus sembra essere già cominciata, e dopo le prime schermaglie sul campo all'International Champions Cup, ora è il mercato a riaccendere questa storica rivalità del calcio italiano.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto