La situazione attuale al Milan è molto grigia, non solo dal punto di vista dei risultati sportivi ma anche da quello societario: la contestazione subita dalla società nel match contro la Fiorentina evidenza come ci sia distanza fra società, giocatori e tifosi, e questo potrebbe portare ad una clamorosa rivoluzione di mercato. Proprio l'attuale proprietario, il fondo di investimento gestito da Elliott, potrebbe pensare ad una clamorosa cessione della società Milan, proprio per l'attuale incapacità di raggiungere risultati a breve termine.

D'altronde la squadra di Giampaolo è sedicesima con due vittorie e quattro sconfitte, e la prestazione di ieri contro la Fiorentina dimostra le difficoltà nel gioco. Proprio per questo Elliott potrebbe pensare di cedere il Milan quanto prima, come scrive La Repubblica. Fra gli acquirenti della società di proprietà di Elliott, ci sarebbe Bernard Arnault, proprietario del gruppo del lusso LVMH. Secondo le ultime indiscrezioni del noto giornale italiano, il nuovo proprietario potrebbe portare sulla panchina una vecchia conoscenza del Milan e della Juventus: Massimiliano Allegri.

Arnault potrebbe portare l'ex Juventus Allegri

Potrebbe esserci una clamorosa rivoluzione al Milan, con Elliott che starebbe pensando di cedere quanto prima la società lombarda, che fatica a raggiungere i risultati a livello sportivo. Le quattro sconfitte in sei partite hanno messo in discussione non solo Giampaolo ma anche i dirigenti Boban e Maldini. In caso di arrivo di Arnault potrebbe esserci una rivoluzione soprattutto nella parte tecnica, come scrive La Repubblica, con Allegri che potrebbe clamorosamente ritornare al Milan.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Milan

Attualmente il tecnico toscano è ancora sotto contratto con la Juventus fino al 2020 e percepisce circa 7 milioni di euro. Nel caso di un'intesa con la società milanese ovviamente i bianconeri favorirebbero la rescissione consensuale, risparmiando quindi una buona somma annuale dello stipendio.

I risultati raggiunti da Allegri

D'altronde il palmares di Allegri è notevole: con il Milan ha conquistato il suo primo scudetto prima di vincerne cinque di seguito con la Juventus. Non mancano poi nella sua bacheca coppe Italia e Supercoppe italiane, con l'unico rimpianto della Champions League, sfiorata due volte raggiungendo la finale nel 2015 e nel 2017 rispettivamente con Barcellona e Real Madrid.

In estate la decisione di un addio consensuale con la Juventus, ed attualmente alcuni tifosi bianconeri lo rimpiangono proprio per i prestigiosi traguardi raggiunti negli ultimi anni. Di certo, ci attendiamo novità sulla situazione Milan, in particolar modo sul futuro di Giampaolo, che dipenderà dalla partita di sabato contro fra Genoa e Milan.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto