L’Italia, dopo la partita contro la Grecia, volerà a Vaduz per affrontare il Liechtenstein nell’ottava giornata del Gruppo J delle qualificazioni a Euro 2020. L’appuntamento con la partita degli Azzurri sarà fissato per martedì 15 ottobre 2019 alle ore 20.45 al Rheinpark Stadion. La diretta tv verrà trasmessa su Rai 1 come di consueto, con possibilità di vederla anche in streaming attraverso Rai Play. Il ct Roberto Mancini ha diramato l’elenco dei convocati per le due sfide in programma questo mese.

Tra le novità figura Giovanni Di Lorenzo. Il terzino del Napoli, già rivelazione della passata stagione con l’Empoli, ha avuto un buon avvio anche quest’anno. In 6 partite disputate ha già messo a segno un goal nel big match contro la Juventus ed un assist nella partita contro la Sampdoria. Un buon rendimento per il difensore classe ’93, che ne è valsa la sua prima convocazione con la nazionale italiana.

Rispetto alle ultime chiamate, il ct Roberto Mancini ha convocato Nicolò Zaniolo, che era stato tenuto fuori a settembre assieme a Moise Kean.

L’attaccante dell’Everton, invece, è stato convocato in Under 21 dal Ct Paolo Nicolato. Ancora assente Mario Balotelli, nonostante sia tornato a giocare con il Brescia, siglando anche un goal nella trasferta contro il Napoli di due turni fa. Nei giorni scorsi si ipotizzava una convocazione di Daniele De Rossi, che avrebbe potuto giocare nella sua Roma contro la Grecia, ma non c’è stato nulla da fare. In attesa di scoprire cosa accadrà in campo a Vaduz, diamo un’occhiata ai precedenti tra Italia e Liechtenstein.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Curiosità

Azzurri mai sconfitti contro il Liechtenstein

La squadra del ct Helgi Kolvidsson occupa l’ultimo posto in classifica. Nel Gruppo J ha ottenuto solamente 1 punto in 6 partite disputate, conquistato in trasferta ad Atene contro la Grecia nella 6ª giornata. Presumibilmente chiuderà la fase a gironi delle qualificazioni ai prossimi Europei di Calcio in ultima posizione e, addirittura, con la peggior differenza reti. Nel match di andata contro gli Azzurri a Parma, disputato lo scorso mese di marzo, finì 6-0 per la nazionale italiana.

Ad aprire le marcature ci pensò Stefano Sensi con un colpo di testa, poi seguì la rete di Marco Verratti. Nella prima frazione di gioco ci fu anche la doppietta di Fabio Quagliarella, con due goal su calcio di rigore. Nella ripresa segnarono Moise Kean e Leonardo Pavoletti. Quello è stato il terzo confronto diretto tra Italia e Liechtenstein.

Nella altre occasioni, durante le qualificazioni ai Mondiali di Calcio in Brasile 2018, si registrarono altre vittorie nette a favore degli Azzurri: 0-4 in trasferta e 5-0 in casa.

Dunque, oltre ad aver sempre vinto, l’Italia non ha mai incassato reti da parte del Liechtenstein, che nella sua storia non ha mai ottenuto qualificazioni alla fase finale di un torneo calcistico, sia Europeo, che Mondiale. Attualmente occupa il 182° posto nel ranking della FIFA. Non sono molte le vittorie ottenute da questa nazionale, che ottenne i suoi primi 3 punti nel 1998, quando sconfisse l’Azerbaigian con i goal di Mario Frick, forse il giocatore più rappresentativo del Liechtenstein nonché capocannoniere con 16 reti, e Martin Tesler.

Da quando ha esordito in campo internazionale ha ottenuto appena 13 successi. Staremo a vedere se quest’anno sarà in grado di aggiungerne un altro al suo piccolo bottino.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto