In Serie A incombe Inter - Juventus, sfida che intriga tutti gli addetti ai lavori e tra questi c’è anche l’ex ct Marcello Lippi che ha vissuto tantissimi di questi derby anche nei panni del doppio ex. L'allenatore ha fatto il punto sulla sfida di San Siro e su altri argomenti riguardanti i singoli, nell’intervista rilasciata a Tuttosport. Innanzitutto Lippi si aspetta una gara di grande equilibrio, dove entrambe le squadre cercheranno di esprimersi al massimo del loro potenziale. Conte, secondo l’intervistato ha la capacità di ottenere dal gruppo ciò che si prefigge e l'ha dimostrato sia in Nazionale che alla Juve.

Sarri sta inculcando alla squadra la sua filosofia di gioco cercando di mantenere quei meccanismi che l'hanno resa vincente. La nuova Juve possiede maggior fraseggio e un pressing organizzato dove sono molto coinvolti anche i centrocampisti. Gli obbiettivi stagionali dei bianconeri, secondo il doppio ex, come sempre sono vincere tutti i trofei in cui concorre: “La Juve vuole vincere tutto, senza scegliere tra scudetto e Champions League”. Nel massimo torneo europeo ad esempio sono tra i favoriti con Liverpool, Manchester City, Barcellona e Bayern Monaco.

Per Conte sarà un avvio emozionante perché si troverà di fronte la sua ex, ma alla luce dell'esperienza personale, può assicurare che quando inizierà la gara si dissolverà il sentimento iniziale.

Sui singoli

Parlando dei singoli ha evidenziato che Miralem Pjanic gli ricorda Andrea Pirlo, anche se quest'ultimo era più forte. L'ex bianconero non si stupisce più di Cristiano Ronaldo perché è autore di una carriera fuori dal comune, durante la quale i gol segnati superano le partite giocate: “Ronaldo, carriera pazzesca ha fatto quasi più gol che partite in ogni stagione”.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Serie A

Gigi Buffon viene definito un professionista ed uomo eccezionale, al quale augura di vincere la Champions League. Ieri Claudio Marchisio ha annunciato il suo ritiro dal calcio. Su questo addio, Lippi conoscendo bene il centrocampista, ha detto che è avvenuto a causa di gravi infortuni, altrimenti avrebbe concluso la carriera in bianconero. L'attacco della Juve formato da Dybala, Higuain e Bernardeschi è uno dei più forti perché Sarri può affiancare a CR7 uno dei giocatori citati in quanto sono tutti top.

Con l'ex Napoli, poi Higuain è ritornato incisivo come un tempo. Giudizio positivo anche sul difensore ex Ajax che viene definito fantastico: “De Ligt sta dimostrando di valere la cifra che la Juve ha investito per lui”. Ramsey è definito dall’intervistato un giocatore molto valido per i suoi inserimenti in area che si concludono anche con qualche gol.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto