Il Torino si gioca tutto nel derby della Mole contro la capolista Juventus, in uno degli anticipi in programma per l’undicesima giornata di Serie A, fissato per sabato 2 novembre alle ore 20,45.

I granata sono scivolati nella seconda metà della classifica con 11 punti, a sole 4 lunghezze di vantaggio sulla zona retrocessione. Questo nonostante l’obiettivo di inizio stagione sia quello di lottare per un piazzamento europeo. Bianconeri che, invece, puntano alla vittoria del nono scudetto consecutivo e attualmente sono in lotta punto a punto con l’Inter per la testa della classifica.

Le ultime

Il Torino sta avendo un rendimento di gran lunga al di sotto delle aspettative in questa prima parte della stagione. I granata navigano nella seconda metà della classifica e devono guardarsi le spalle. Granata che non sanno più vincere visto che l’ultimo successo è stato il 26 settembre, contro il Milan per 2-1. Da allora sono arrivati due pareggi e ben tre sconfitte, tra cui l’ultima subita nel turno infrasettimanale molto pesante contro la Lazio, allo stadio Olimpico per 4-0. Risultati che hanno messo in discussione anche la posizione di Walter Mazzarri, che ora rischia grosso.

La Juventus deve difendere il primato in una gara molto delicata. I bianconeri vengono dal successo ottenuto contro il Genoa per 2-1 grazie ad un calcio di rigore realizzato da Cristiano Ronaldo al 96’. La squadra di Maurizio Sarri, però, sta dimostrando di avere qualche difficoltà, pur essendo prima in classifica con 26 punti, a +1 sull’Inter. Per questo motivo un risultato negativo potrebbe creare qualche polemica, alla luce anche del pari raccolto meno di una settimana fa sul campo del Lecce.

Probabili formazioni Torino-Juventus

Il tecnico del Torino, Walter Mazzarri, si gioca la panchina con il suo solito 3-5-2. Out Nkoulou, espulso nell'ultimo turno contro la Lazio, al fianco di Izzo e Lyanco dovrebbe esserci Djidji, anche se si farà il possibile per recuperare Bonifazi. A destra conferma per De Silvestri, mentre a sinistra dovrebbe tornare Ansaldi, tenuto a riposo contro i biancocelesti.

In dubbio Rincon, in mezzo al campo potrebbero agire Baselli, Lukic e Meité. In attacco potrebbe esserci Verdi a supporto di Belotti, con Zaza in panchina dopo la chance avuta all'Olimpico.

Il tecnico della Juventus, Maurizio Sarri, cambierà sicuramente qualcosa rispetto a quanto visto contro il Genoa, anche in ottica Champions League, visto che mercoledì i bianconeri saranno di scena a Mosca per affrontare la Lokomotiv.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

I tre davanti dovrebbero essere ancora Bernardeschi, Cristiano Ronaldo e Dybala, con la Joya apparso in grande forma contro il Grifone. Out Rabiot per squalifica, a destra dovrebbe tornare Danilo dal primo minuto dopo l'infortunio, con De Ligt al centro dopo aver riposato in campionato. In mezzo al campo va verso il forfait Pjanic, che potrebbe poi rientrare in Champions.

Le probabili formazioni titolari sono:

Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, Lyanco, Djidji; De Silvestri, Baselli, Meité, Lukic, Ansaldi; Verdi, Belotti.

Juventus (4-3-1-2): Szczesny; Danilo (Cuadrado), Bonucci (Demiral), De Ligt, Alex Sandro; Emre Can, Bentancur, Matuidi; Bernardeschi; Dybala, Ronaldo.

Segui la nostra pagina Facebook!