Vincenzo Grifo è stato schierato per la prima volta da titolare in Nazionale: il CT azzurro Roberto Mancini lo ha infatti impiegato dal primo minuto contro il Liechtenstein. Anche se la qualificazione agli Europei 2020 era ormai in cassaforte, il match disputato ha sicuramente dato consapevolezza al numero 11 cresciuto in Germania e ai tanti innesti inseriti per sperimentare un po'. Con questa presenza con la maglia azzurra, Grifo sale a quota 2 gettoni in azzurro.

Vincenzo Grifo: chi è il calciatore della Nazionale

Vincenzo Grifo, nato a Pforzheim (in Germania) il 7 aprile 1993, ha la cittadinanza italiana grazie ai suoi genitori, entrambi italiani. La madre è infatti leccese mentre il padre siciliano di Naro. La sua carriera calcistica inizia proprio in Germania, con diversi club di serie minori.

Di natura è un trequartista, ma sa adattarsi a diversi ruoli; di fatto può giocare anche come seconda punta, come esterno d'attacco oppure da mezzala.

Tra le sue doti principali, buona visione di gioco e prestanza fisica, ottima per farsi largo tra i difensori.

Inizia a giocare nella squadra della sua città quando era ancora un bambino (ad appena 4 anni). Nel 2011 approda nel Karlsruhe, nel campionato di 2. Bundesliga. L'anno successivo si trasferisce, a parametro zero, all'Hoffenheim che, dopo essere riuscita ad aggiudicarselo nonostante l'interesse della Lazio, non lo inserisce in prima squadra ma preferisce farlo militare nella propria seconda squadra.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Curiosità

Qui resterà fino al 2014.

Il suo esordio in Bundesliga arriva il 19 ottobre 2012 nella partita Hoffenheim-Greuther Furth (terminata 3-2) entrando dalla panchina. Nei giorni successivi rinnoverà il contratto con il club fino al 2016. Nella sua prima stagione nella serie maggiore vanta 12 presenze (quasi tutte da subentrato) e 13 presenze e 5 gol in Regionalliga. Il suo numero di maglia diviene il 32 ma, una volta in prima squadra, non trova il giusto spazio per giocare e così va in prestito al club della Dinamo Dresda, tornando il 2. Bundesliga.

Vincenzo Grifo: la svolta con il Friburgo

La sua carriera è caratterizzata da vari prestiti, fino ad approdare al Friburgo, in due distinte volte. La prima nel 2015 per soli 1,5 milioni di euro. Qui sembra aver trovato il giusto ambiente, mettendo a segno 14 gol e ben 15 assist (in 31 partite) e salendo così dalla 2. Bundesliga al campionato maggiore. Nella stagione successiva in 30 presenze mette il suo sigillo 6 volte.

L'anno dopo arriva la sua cessione al Borussia Monchengladbach che, dopo un iniziale contratto di 4 anni, interrompe in realtà i rapporti dopo una sola stagione. Il suo ritorno nel 2018 all'Hoffenheim lo porta ben presto al prestito al Friburgo. Alla fine è proprio questo club che il 2 settembre 2019 acquista definitivamente il calciatore 26enne. Attualmente milita in Bundesliga 2019/2020 con 4 presenze e un assist nella stagione in corso.

Nel suo palmarès c'è finora soltanto un campionato tedesco di seconda divisione vinto nel 2015/2016 proprio nella sua prima esperienza con il Friburgo.

Vincenzo Grifo e la Nazionale

Dopo qualche esperienza nella nazionale under 20 nel 2013, Vincenzo Grifo fa il suo esordio nella nazionale azzurra nell'ultimo anno, grazie a Roberto Mancini.

La sua prima convocazione arriva il 9 novembre 2018 in occasione della partita di Nations League contro il Portogallo; il suo esordio vero e proprio però lo fa entrando dalla panchina, con la maglia numero 10, per l'amichevole contro gli Stati Uniti. Per le gare valevoli per la qualificazione agli Europei 2020, Il CT azzurro lo schiera proprio nell'ultima gara disputata tra Italia e Liechtenstein martedì 15 ottobre dove gioca dal primo minuto. Sebbene la classifica del girone dell'Italia parli chiaro, gli azzurri vincono lo stesso travolgendo i padroni di casa per 5-0, positiva la gara di tutti. Per Grifo c'è pure un assist sul gol di Andrea Belotti.

Così la carriera di Grifo pare prendere una piega sempre più positiva, tra Bundesliga e nazionale italiana in vista degli Europei 2020.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto