È stato uno dei riferimenti bianconeri negli anni 80, anni in cui la Juventus riuscì a vincere tutto, compreso la 'discussa' Champions League nella tragedia dell'Heysel: parliamo dell'ex portiere bianconero Stefano Tacconi, vera e proprio idolo dei sostenitori della Juventus in quegli anni. In un'intervista al noto programma di Rai 1 'Vieni da Me', condotto da Caterina Balivo, ha parlato del suo passato alla Juventus ed ha raccontato alcuni aneddoti molto interessanti, su tutti un'esperienza molto ravvicinata con alcune donne in Polonia dopo una vittoria di Coppa della Juventus.

Si è poi soffermato anche sul famoso dualismo con Zenga. Lo stesso Tacconi ha sottolineato come l'ex portiere dell'Inter gli abbia visto giocare tante finali mentre lui è rimasto seduto. L'ex bianconero ha raccontato che sia lui che Zenga non erano persone tranquille, erano molto suscettibili e spesso la stampa parlava di loro e su questo i due ci scherzavano molto.

'L'Inter non mi ha voluto, meno male, poi sono andato alla Juve e ho vinto tutto'

Stefano Tacconi durante il programma televisivo 'Vieni da me' di Rai 1, si è soffermato sul Calciomercato nel periodo in cui era in attività e ha confermato: 'L'Inter non mi ha voluto, meno male, poi sono andato alla Juve e ho vinto tutto'.

Una scelta azzeccata quello dell'ex portiere bianconero in quanto alla Juventus vinse molti trofei. Proprio con la società bianconera vinse due scudetti (1983-1984 e 1985-1986), una Coppa delle Coppe (1983-1984), una Supercoppa Europea (1984), una Coppa Italia (1989-1990), una Coppa Uefa (1989-1990), una Coppa Campioni (1984-1985) ed una Coppa Intercontinentale (1985). Ha poi raccontato alla conduttrice Caterina Balivo un aneddoto molto particolare di quando era un giocatore bianconero.

L'avventura in Polonia

Fra i vari aneddoti raccontati da Tacconi durante il programma televisivo della Rai, è spiccato sicuramente quello che successe negli anni d'attività del portiere, quando era alla Juventus: dopo una vittoria in Polonia per 7 a 0 chiese all'allora punta bianconera Boniek (di nazionalità polacca) di organizzare una serata con qualche ragazza del luogo, la serata stava riuscendo finché non arrivò Trapattoni e fermò tutto.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Calciomercato

La carriera di Tacconi alla Juventus

L'ex portiere bianconero è stato uno delle bandiere della Juventus degli anni 80, giocò infatti a Torino dal 1983 al 1992, raccogliendo 253 presenze e subendo un totale di 231 reti. Chiuse la carriera al Genoa, giocando due stagioni dal 1992 al 1994. Oltre ad un'esperienza con la nazionale olimpica, può vantare anche sette presenze con la nazionale italiana, con un bronzo conquistato ai mondiali di Italia 90.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto