Il Milan è alle prese con la situazione di Gianluigi Donnarumma, infatti secondo 'Calciomercato.com' il portiere rossonero ha respinto la proposta di un nuovo contratto. Il nazionale italiano è uno dei portieri più quotati nel mondo del calcio e ha attirato l'interesse di numerosi club, sia a livello locale che all'estero. Secondo l'ultimo rapporto, Donnarumma ha respinto l'offerta di prolungamento del contratto del Milan, che avrebbe offerto un incremento salariale di 1 milione di euro. Lo stipendio del giocatore sarebbe così schizzato a 7 milioni di euro l'anno visto che l'attuale portiere rossonero ne guadagna 6.

La notizia sarà accolta molto positivamente a Torino, con la Juventus che sarebbe disposta ad acquistare il portiere per un investimento a lungo termine. Il prezzo attuale di Donnarumma sarebbe tra i 30 ed i 40 milioni di euro, cifra che non dovrebbe spaventare la dirigenza bianconera. Il 20enne è il prodotto dell'Accademia del Milan e ha rappresentato la squadra rossonera in 182 partite in tutte le competizioni in cui è riuscito a mantenere per 66 volte la porta inviolata. Il giocatore è stato lanciato titolare da Sinisa Mihajlovic, infatti quando il serbo era sulla panchina del Milan puntò su Donnarumma invece dello spagnolo Diego Lopez.

Nella stagione in corso, Donnarumma è riuscito a mantenere per quattro volte la porta inviolata in 14 presenze di campionato. Per il Milan l'eventuale cessione di Donnarumma rappresenterebbe una grossa plusvalenza, che potrebbe risanare il bilancio rossonero.

Il Milan col 'dubbio Leao' ma a gennaio resterà

Il nuovo attaccante del Milan, il portoghese Rafael Leao, ha avuto un difficile inizio di carriera nel suo nuovo club da quando si è trasferito in estate dal LOSC Lille.

I rossoneri hanno acquistato Leao dai francesi per la cifra di 23 milioni di euro, mettendo a segno un grosso investimento per il futuro. Fino ad ora, il ventenne ha registrato 11 presenze per il club milanese nella stagione in corso in cui è riuscito a segnare un solo goal e a fornire solo un assist. I numeri non sono sicuramente qualcosa di cui essere entusiasti, ma sembra che Leao abbia il sostegno della dirigenza del club, almeno per ora.

Il direttore del Milan Zvonimir Boban ha valutato molto bene il nazionale U21 portoghese, motivo per cui ha chiarito che il giocatore non lascerà il club nella stagione in corso.

Per il manager Stefano Pioli è un caso un po' diverso perché il giocatore non avrebbe le caratteristiche giuste per il ruolo di prima punta. Il pensiero è condiviso a metà da Boban che sta spingendo Pioli a usare il giocatore come ala e migliorare le sue qualità di rifinitura, cercando di renderlo un giocatore simile a Kylian Mbappe.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Milan
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!