Claudio Marchisio è considerato una vera e propria bandiera dai sostenitori della Juventus: 25 anni di storia bianconera, a partire dall'età di sette anni fino ad arrivare al 2018, quando decise di intraprendere un nuova esperienza professionale allo Zenit San Pietroburgo. I continui problemi fisici hanno portato l'ex centrocampista a dare addio al calcio giocato quest'estate, ma è rimasto un personaggio molto influente anche nel sociale. Di recente il Coni lo ha celebrato con il premio 'Andrea Fortunato', dedicato ai personaggi dello sport che si sono particolarmente distinti durante l'anno nelle iniziative di solidarietà.

Claudio Marchisio, nell'intervista dedicatagli per il premio ricevuto, si è soffermato sulla Serie A, sulla 'sua' Juventus e sull'Inter di Antonio Conte, sottolineando come le critiche riservate ai bianconeri siano eccessive e che è un bene che in Serie A ci sia più competitività, dovuta proprio al ritorno in Italia di un tecnico di qualità come Antonio Conte.

'Si trova sempre da ridire, anche quando la Juve vince 10 partite di fila'

Proprio Marchisio ha bacchettato i critici della Juventus sottolineando come "Si trova sempre da ridire sui bianconeri, anche quando vincono 10 partite di fila".

Per l'ex centrocampista i bianconeri non sono assolutamente in difficoltà, anzi è un bene che ci sia competizione nella Serie A. In merito invece all'impatto di Sarri alla Juventus e di Conte all'Inter, ha sottolineato che il tecnico toscano ancora non ha dato una sua impronta evidente alla sua squadra a differenza invece del tecnico pugliese. Questo però non significa che l'Inter non abbia delle difficoltà, inoltre la stagione è lunga e la Juventus resta sempre la favorita per la vittoria finale.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Juventus Serie A

Marchisio su Lazio-Juventus e sul Pallone d'Oro

In merito invece a Lazio-Juventus Marchisio ha confermato come la squadra di Simone Inzaghi sia oramai una realtà del calcio italiano, proprio come l'Atalanta. Lo stato di forma di Immobile è una garanzia per la Lazio, che vanta anche altri giocatori di qualità. Non è poi mancato il riferimento ad uno degli argomenti più dibattuti in questa settimana, la consegna del Pallone d'Oro a Leo Messi. Secondo Marchisio, se è stato votato dalla giuria dei giornalisti, evidentemente ha meritato di vincerlo.

La classifica, ha visto infatti trionfare Messi davanti al difensore del Liverpool Van Dijck e alla punta della Juventus Cristiano Ronaldo. Quest'ultimo ha disertato la premiazione a Parigi per partecipare alla consegna del premio al Gran Galà del Calcio, dove è stato votato come migliore giocatore della Serie A della scorsa stagione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto