Una delle cessioni più discusse del Calciomercato estivo da parte della Juventus è sicuramente quella di Moise Kean: l'attaccante classe 2000 è uno dei principali talenti del calcio italiano e tanti sostenitori bianconeri non hanno accolto bene la partenza in estate del talento dell'Italia under 21.

Proprio sul giocatore è soffermato il suo agente sportivo Mino Raiola in un'intervista a 'La Repubblica', nella quale ha parlato di Kean ma anche degli altri suoi assistiti come De Ligt (trasferitosi in estate dall'Ajax alla Juventus) e di Pogba, che sta avendo non poche difficoltà nella sua esperienza professionale al Manchester United.

In particolare, in merito a Kean, trasferitosi in estate all'Everton per circa 28 milioni di euro, Raiola ha lanciato una frecciatina alla Juventus, che a detta dell'agente sportivo, non ha saputo gestire al massimo la giovane punta.

'Se avessi lasciato Kean alla Juventus l’avrebbero fatto giocare in serie C'

Le parole di Raiola a 'La Repubblica' dedicate alla Juventus sono una frecciatina pesante alla dirigenza bianconera, rea di non aver saputo valorizzare un talento importante come Moise Kean. L'agente sportivo ha sottolineato infatti che "Se avessi lasciato Kean alla Juventus l’avrebbero fatto giocare in serie C". Riferendosi evidentemente alla categoria nella quale milita la Juventus Under 23.

L'agente ha poi aggiunto di averlo portato in Premier League proprio per la sua capacità di saper parlare l'inglese, essendo un giocatore maturo per l'età che ha.

Lo stesso Raiola ha ribadito che all'Everton sono felicissimi di lui, nonostante non sia fra i titolari. In Inghilterra "Sanno che c’è solo bisogno di tempo, perché in Premier i valori tecnici e fisici sono più alti e la serie A non ti prepara abbastanza".

Ha poi paragonato Kean a Balotelli, in quanto ha saltato della fasi di crescita proprio per il suo talento importante, devi quindi recuperare perché ha delle lacune.

In ogni caso Raiola ha confermato che l'Everton crede nelle potenzialità della punta italiana e allo stesso tempo questi non vuole lasciare la società inglese e la Premier League.

Kean all'Everton

In questa prima parte della stagione ha disputato 19 presenze con la maglia dell'Everton, raccogliendo circa 630 minuti con 1 assist e senza gol. Un impatto con l'ex tecnico della società inglese Marcos Silva che non è stato quindi ideale, ecco perché la speranza del giocatore - ma anche del suo agente sportivo Mino Raiola - è che possa rilanciarsi sotto la guida tecnica di Carlo Ancelotti.

Quest'ultimo è convinto di poter valorizzare il talento di Kean e anche contro il Manchester City lo ha schierato a mezz'ora dalla fine nel tentativo di recuperare - senza fortuna - l'iniziale svantaggio di due gol: la partita è terminata 2 a 1 per i giocatori di Guardiola.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!