La Juventus, dopo la sconfitta in campionato contro l'Hellas Verona, è pronta a riprendere gli allenamenti in vista del difficile match dell'andata delle semifinali di Coppa Italia contro il Milan. Si giocherà a San Siro, con mister Sarri che potrebbe attuare una sorta di turnover per far rifiatare alcuni giocatori impiegati nell'ultimo match di Serie A. Di certo, il tecnico toscano non avrà a disposizione il centrocampista offensivo Douglas Costa. Il brasiliano, come è noto, è uscito a pochi minuti dalla fine della partita contro la squadra di Juric per un problema muscolare.

Si pensava potesse essere solo affaticamento, invece gli esami strumentali hanno confermato l'ennesima lesione muscolare per il centrocampista offensivo. A dispetto degli altri infortuni muscolari subiti a fine 2019, quest'ultimo è meno grave, in quanto si tratta di una lesione di basso grado. Probabilmente il giocatore potrà tornare a disposizione ad inizio di marzo.

Infortunio Douglas Costa: confermata lesione muscolare, starà fermo 15-20 giorni

Arriva una brutta notizia dall'infermeria bianconera: Douglas Costa ha subito l'ennesimo infortunio muscolare, ovvero una lesione di basso grado alla coscia sinistra che dovrebbe tenerlo fermo circa 15-20 giorni.

Il giocatore potrebbe tornare a disposizione per il match della 27^ giornata di campionato contro il Bologna (prevista l'8 marzo) oppure per quello della 28^ contro il Lecce. Non è escluso però che Sarri possa non rischiarlo per il campionato e magari schierarlo per l'ottavo di finale di Champions contro il Lione previsto per il 17 marzo. Una stagione difficile quella del brasiliano dal punto di vista fisico: il primo infortunio è arrivato infatti ad inizio settembre contro la Fiorentina, a cui ha fatto seguito un'altro stop a dicembre che lo ha condizionato per un altro mese e mezzo.

Tornato a pieno regime a fine gennaio, sabato 8 febbraio contro l'Hellas Verona l'ennesimo infortunio muscolare. Lo stesso Sarri, nel post partita del match contro l'Hellas Verona, ha confermato la fragilità della muscolatura del centrocampista offensivo brasiliano.

Juventus, Chiellini potrebbe tornare a disposizione a fine febbraio o inizio marzo

Arriva però una bella notizia dall'infermeria: il capitano bianconero Giorgio Chiellini è tornato ad allenarsi parzialmente nel gruppo, questo potrebbe significare che a fine febbraio-inizio marzo potrebbe tornare a disposizione del tecnico bianconero Maurizio Sarri.

Sarà fondamentale il rientro di Chiellini non solo per la sua leadership, ma anche per la sua abilità da marcatore. Proprio la sua vicinanza potrebbe essere sia utile sia a Bonucci che a De Ligt per migliorare l'affidabilità del settore difensivo bianconero.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!