L'Inter sta cominciano a preparare la strategia da attuare nella prossima sessione di Calciomercato. Un reparto che, molto probabilmente, subirà delle modifiche è quello degli esterni. I nerazzurri, infatti, potrebbero attuare molti cambiamenti, con Antonio Candreva che, al momento, è l'unico sicuro di restare. Victor Moses è in prestito con diritto di riscatto dal Chelsea così come Cristiano Biraghi, arrivato in prestito con diritto di riscatto dalla Fiorentina. Ashley Young, invece, ha un contratto fino a giugno e sul campo cercherà di guadagnarsi il rinnovo.

Per questo motivo il club sta studiando quali rinforzi regalare al proprio tecnico, Antonio Conte. Uno dei nomi finiti sul taccuino di Marotta e Ausilio sarebbe proprio quello di Timothy Castagne.

L'Inter sarebbe interessata a Castagne

Uno degli obiettivi dell'Inter per la prossima estate sarà quello di rinforzare gli esterni. Il nome caldo degli ultimi giorni porta a Timothy Castagne, esterno dell'Atalanta, in grado di giocare indistintamente sia sulla fascia destra che su quella sinistra.

Il giocatore è abituato a giocare nel 3-5-2 e, dunque, non avrebbe alcun problema ad inserirsi negli schemi di Antonio Conte, che per la prossima stagione ha chiesto esterni proprio con quelle caratteristiche.

Bergamaschi che, tra l'altro, sugli esterni sono già coperti viste le ottime prestazioni fornite da Hateboer, autore di una doppietta nell'andata degli ottavi di Champions League contro il Valencia, e Gosens, a segno proprio nella sfida di campionato contro l'Inter, finita 1-1. La Dea, dunque, non ritiene Castagne incedibile, nonostante si stia trattando il rinnovo di contratto, attualmente in scadenza a giugno 2021.

Nonostante la forte concorrenza, l'esterno belga ha disputato quattordici presenze mettendo a segno una rete, mentre in Champions sono cinque le partite disputate, sempre con un gol messo a segno.

La trattativa

Atalanta e Inter, dunque, potrebbero sedersi al tavolo delle trattative per discutere il futuro di Timothy Castagne. L'esterno belga ha il contratto in scadenza a giugno 2021, come detto, ma questo non dovrebbe incidere nella sua valutazione, anche alla luce degli ottimi rapporti tra le due società.

Il classe 1995 viene valutato intorno ai venti milioni di euro, ma Ausilio e Marotta potrebbero provare ad inserire una contropartita tecnica cercando di imbastire uno scambio alla pari, in alternativa, abbassare l'esborso economico. Nel primo caso il giocatore sul piatto potrebbe essere Roberto Gagliardini, per quello che sarebbe un vero e proprio ritorno. Nel secondo caso, occhio al possibile inserimento di un giovane talento della primavera.

Segui la nostra pagina Facebook!