La prossima estate l'Inter completerà molto probabilmente la rivoluzione a centrocampo iniziata la scorsa estate con gli arrivi di Stefano Sensi dal Sassuolo e di Nicolò Barella dal Cagliari, e continuata a gennaio con il colpo Christian Eriksen, strappato al Tottenham per venti milioni di euro. Sempre a gennaio i nerazzurri avrebbero fatto un tentativo per arrivare al centrocampista brasiliano del Napoli, Allan. Il giocatore è rimasto un obiettivo, però, e per questo il club meneghino proverà a strapparlo agli azzurri per la prossima sessione estiva, a giugno.

Retroscena Allan

Dopo l'acquisto di Christian Eriksen, l'Inter ha continuato a muoversi sul mercato per cercare di ultimare la rivoluzione a centrocampo seguendo le indicazioni del proprio tecnico, Antonio Conte. Tramontata la pista che portava a Arturo Vidal, ritenuto incedibile dal Barcellona nonostante il malumore del centrocampista cileno, i nerazzurri si sono guardati intorno e hanno individuato in Allan l'alternativa ideale.

Il centrocampista brasiliano sta disputando, probabilmente, la peggior annata con la maglia del Napoli, tra problemi personali e fisici.

Proprio per questo l'addio a gennaio sembrava tutt'altro che impossibile. Su di lui c'era anche il forte interesse dell'Everton, chiesto dal suo ex allenatore, Carlo Ancelotti. Nessuna delle offerte arrivate in sede a gennaio, però, hanno soddisfatto le richieste del club di Aurelio De Laurentiis. L'Inter avrebbe provato ad intavolare uno scambio alla pari con Matìas Vecino, ma l'offerta sarebbe stata rispedita al mittente vista la diversa valutazione data dagli azzurri ai due cartellini.

I Toffees, invece, avrebbero messo sul piatto una cifra molto bassa per l'ex Udinese, intorno ai venti milioni di euro.

Allan primo obiettivo dell'Inter per giugno

Inter che, però, tornerà all'assalto di Allan la prossima estate. Il centrocampista brasiliano è quel tipo di giocatore che per caratteristiche nella squadra attuale potrebbe essere individuato solo in Nicolò Barella. Il tecnico Conte, però, vuole allungare la rosa per essere competitivo sia in Italia che in Europa.

Inoltre il centrocampo perderà almeno due pedine tra Gagliardini, Borja Valero e Matìas Vecino, dato vicino al Chelsea per la prossima estate.

Napoli che, comunque, ha già dimostrato che non sarà semplice trattare la cessione del proprio tesserato. La valutazione si aggira intorno ai trentacinque/quaranta milioni di euro. Cifra non esorbitante visto che solo un anno fa gli azzurri avevano rifiutato proprio per il brasiliano un'offerta da sessanta milioni di euro del Paris Saint Germain. Con le cessioni di Icardi e Perisic, inoltre, Marotta avrebbe a disposizione un cospicuo tesoretto da reinvestire in entrata.

Segui la nostra pagina Facebook!