I tifosi della Juventus sono molto critici con la squadra e soprattutto con l'allenatore Maurizio Sarri dopo la brutta sconfitta subita dal club bianconero contro il Verona. La squadra di Juric ha giocato meglio, meritandosi la vittoria per due a uno. La Juventus, che partiva sicuramente favorita, è apparsa molle sulle gambe e soprattutto ha espresso un gioco assai confusionario. Su Twitter si è diffuso l'hastag "SarriOut", che simboleggia la polemica dei tifosi juventini contro l'allenatore di Figline.

I messaggi che circolano sui social network inneggiano all'esonero di Sarri e al ritorno di Massimiliano Allegri, tecnico che in 5 anni di Juventus è riuscito a conquistare ben undici trofei.

La sconfitta contro il Verona ha permesso all'Inter di agguantare i bianconeri in vetta alla classifica (entrambe le squadre si trovano a cinquantaquattro punti), in virtù della vittoria nel derby contro il Milan per quattro a due. I supporters bianconeri sono furiosi per la prestazione e soprattutto per la sconfitta, la seconda in tre partite dopo quella subita a Napoli, sempre per due a uno.

La squadra di Maurizio Sarri ha mostrato di non avere un'identità tattica ben precisa e di aggrapparsi quasi sempre ai colpi dei singoli nel momento del bisogno.

Juve, aspra contestazione dei tifosi verso Maurizio Sarri: chiesto il ritorno di Allegri

Maurizio Sarri era già stato contestato dopo la brutta sconfitta subita al San Paolo contro il Napoli di Rino Gattuso. Ora le polemiche sono diventate più aspre.

"Cacciate quell'incapace", "Basta, prendete provvedimenti, mandatelo via", "Altro che bel gioco, io ho visto solo la gastrite", sono alcuni dei commenti più teneri rivolti al tecnico della Juventus. I tifosi bianconeri, inoltre, non hanno certo gradito la frase di Sarri dopo la sconfitta contro il Napoli. L'ex allenatore del club partenopeo aveva detto: "Se proprio dovevo perdere, meglio averlo fatto contro dei ragazzi ai quali sono rimasto molto legato".

I tifosi bianconeri stanno inneggiando al ritorno di Massimiliano Allegri sui social network, allenatore peraltro molto stimato dal presidente Andrea Agnelli. La Juventus, comunque, avrà la possibilità di rifarsi già giovedì sera, in occasione della semifinale di Coppa Italia contro il Milan, che verrà disputata a San Siro. In campionato, invece, gli impegni successivi saranno le gare contro il Brescia, in casa, e contro la Spal, in trasferta. I bianconeri dovranno dare risposte convincenti, soprattutto in vista di due impegni fondamentali per questa stagione: il match del 26 febbraio contro il Lione, valido per l'andata degli ottavi di finale di Champions League, e quello contro l'Inter, in programma il 1° marzo.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!