La Juventus, dopo il tonfo contro l'Hellas Verona, ha ripreso il suo percorso stagionale dapprima pareggiando 1 a 1 nell'andata delle semifinali di Coppa Italia contro il Milan e poi vincendo in campionato contro il Brescia. Settimana prossima riparte la Champions League e la squadra di Sarri è considerata una delle favorite per la vittoria finale. Di recente però non sono mancate le critiche per il gioco espresso dai bianconeri, in particolar modo una delle dichiarazioni più pesanti è stata lanciata dal noto giornalista Mario Sconcerti.

Nel suo consueto spazio su Calciomercato.com ha voluto sottolineare la difficoltà dei bianconeri nell'assimilare le idee di calcio del tecnico toscano Maurizio Sarri. Fattore che potrebbe agevolare la Lazio nella corsa per lo scudetto. Proprio gli uomini di Simone Inzaghi, secondo il noto giornalista, stanno dimostrando di essere una squadra solida, compiuta, sottolineando che potrebbe essere decisiva la continuità nei risultati di queste ultime partite. Inoltre la Lazio sarebbe facilitata anche dal fatto che Juventus ed Inter sembra stiano rallentando.

'Sembra ci sia rifiuto dei giocatori bianconeri alle idee di Sarri'

Le parole più pesanti però Mario Sconcerti le ha riservate alla Juventus. Secondo il noto giornalista "sembra che ci sia un rifiuto da parte dei giocatori della Juventus alle idee di calcio di Maurizio Sarri". Sembra infatti una Juve svogliata, come se mancasse quella coesione fra squadra e tecnico. E a proposito di questa situazione, Sconcerti ha dichiarato che sono due le strade percorribili: o si arriva ad un compromesso fra giocatori e tecnico oppure ci sarà una rottura definitiva.

In merito invece alle possibilità Champions della Juventus, Sconcerti ha ribadito che tutto dipenderà dai giocatori e non dall'idea di Sarri. Sarà quindi decisiva la voglia di vincere dei giocatori perché alla fine "giocheranno come credono loro" e non in base alla tattica promossa dal tecnico toscano. Per Sconcerti però potrebbe essere decisiva la voglia di vincere la Champions League dei giocatori bianconeri, sarebbe anche importante per Sarri per il quale il giornalista nutre una sincera stima.

Sconcerti sull'Inter

Non è mancato poi un riferimento all'Inter di Antonio Conte. In particolar modo Sconcerti si è soffermato sul nuovo acquisto Christian Eriksen: secondo il giornalista è un paradosso che ancora non sia diventato un titolare nell'Inter. Lo ha infatti paragonato ad 'un Benassi' sottolineando come il danese sia come uno dei tanti per Conte. Il motivo è perché il tecnico pugliese ritiene fondamentale l'equilibrio: attualmente il danese non sarebbe in grado di svolgere il lavoro garantito nella prima parte della stagione da Stefano Sensi. Di certo la scelta di metterlo come trequartista in appoggio a Lukaku ovviamente non darebbe beneficio all'Inter in quanto in avanti è già coperta molto con i vari Lukaku, Martinez, Sanchez e Esposito.

Segui la nostra pagina Facebook!