L'emergenza coronavirus in Italia potrebbe portare ad una chiusura anticipata della stagione anche nel mondo del calcio.

Nei prossimi giorni la Federazione Italiana Giuoco Calcio sarà di fatti chiamata ad esprimersi e a formulare diverse ipotesi per comprendere la miglior soluzione da adottare. Cosa fare in caso di stop definitivo? Per quel che concerne la prima posizione in classifica, lo stesso presidente della Figc Gravina ha recentemente dichiarato la sua volontà di assegnare lo scudetto. Nelle ultime ore però è spuntato un like del presidente della Juventus Andrea Agnelli ad una frase postata da un gruppo di tifosi juventini su Twitter.

Il post invitava la Juventus a non accettare lo scudetto a tavolino, possibile quindi che la società bianconera possa decidere di non accettare un titolo non conquistato sul campo? Certo un like non significa nulla ma il fatto che sia arrivato dal numero uno bianconero può lasciare aperto più di un dubbio al riguardo.

Proprio in merito all'assegnazione dello scudetto della stagione 2019-2020 si è espresso l'ex presidente di Figc e Coni Franco Carraro. Quest'ultimo ha ribadito che l'attuale presidente Figc Gravina dovrà necessariamente comunicare alla Uefa le società qualificate alle prossime coppe europee e quelle retrocesse in Serie B. Ciò che invece non è obbligato a fare è assegnare lo scudetto a tavolino.

A tal riguardo Carraro si è espresso anche sullo scudetto assegnato all'Inter nel 2006 con la sentenza Calciopoli.

Franco Carraro: 'L’assegnazione dello scudetto all’Inter fu un errore'

L'ex presidente di Figc e Coni e attuale consigliere del Comitato Olimpico Franco Carraro si è soffermato sull'assegnazione dello scudetto di questa stagione prendendo come esempio anche quello concesso all'Inter con la sentenza Calciopoli.

Carraro ha sottolineato come non sia obbligatorio assegnare lo scudetto, criticando in maniera evidente la decisione presa da Guido Rossi durante Calciopoli.

Come è noto infatti Rossi, nel ruolo di Commissario Straordinario della Figc, optò per la revoca degli scudetti 2004-2005 e 2005-2006 ai bianconeri assegnando però un titolo all'Inter: lo stesso Rossi di concerto con la Figc comunicò poi all'Uefa le squadre qualificate alla Champions League ed Europa League oltre al quadro completo delle retrocessioni.

Tutte azioni corrette secondo Franco Carraro, anche se, secondo l'attuale membro del consiglio del Coni, ci fu un evidente errore dell'ex Commissario Straordinario della Figc: "L'assegnazione dello scudetto all'Inter nel 2006 fu un errore".

Riguardo Calciopoli, è notizia recente il ricorso alla Corte Europea presentato dall'ex dirigente della Juventus Antonio Giraudo in merito alla decisione dello Stato Italiano di radiarlo dal calcio. Come confermato dall'avvocato di Giraudo, fra le motivazioni che hanno spinto l'ex dirigente bianconero a presentare appello troviamo anche il processo lampo con cui è stato giudicato e in vista del quale non ha ricevuto la giusta tempistica per poter organizzare una difesa opportuna.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!