Nella serata di ieri, sabato 28 marzo, la Juventus con una nota ufficiale ha comunicato di aver raggiunto un accordo con i suoi giocatori e con il suo allenatore per la riduzione degli stipendi. Il club bianconero ha dimostrato ancora una volta di essere un passo avanti rispetto a molte società. Infatti, nessuna squadra ha trovato un'intesa con i propri giocatori per una riduzione dei compensi. Questa decisione, presa di comune volontà con i giocatori e con l'allenatore, consentirà alla dirigenza juventina di risparmiare 90 milioni di euro. Uno dei principali artefici di questa importante trattativa è stato Giorgio Chiellini che ha fatto da mediatore tra il club e i compagni di squadra.

Il capitano della Juventus ha dimostrato un grande senso di responsabilità in un momento così complicato per l'Italia e per il mondo a causa del Coronavirus.

Il capitano della Juventus in prima linea per aiutare la società

Ieri, la Juventus ha comunicato che i suoi giocatori e il suo allenatore hanno deciso di ridursi i propri compensi. I calciatori e Maurizio Sarri non percepiranno gli stipendi per i mesi di marzo, aprile, maggio e giugno 2020. Il principale promotore di questa iniziativa è stato Giorgio Chiellini che è sceso in campo per aiutare il suo club in un momento di grande emergenza. Il capitano bianconero ha potuto contare sul supporto incondizionato anche di altri due senatori juventini ovvero Gianluigi Buffon e Leonardo Bonucci.

I tre hanno fatto da mediatori con gli altri compagni ed hanno fatto capire loro che era importante essere responsabili in questo momento di grande emergenza. Anche Cristiano Ronaldo è stato decisivo per il buon esito di questa trattativa. Infatti, CR7 ha dato immediatamente il suo assenso a Chiellini per procedere con il taglio degli stipendi e, di conseguenza, è stato naturale che anche tutti gli altri calciatori facessero lo stesso.

Dunque il gruppo Juventus, ancora una volta, si è dimostrato unito e coeso ed ha dato un segnale importante a tutto il mondo del calcio.

La Juventus pronta a ridiscutere gli accordi

La Juventus, nei prossimi mesi, risparmierà 90 milioni di euro visto che i suoi giocatori e il suo allenatore hanno deciso di ridursi i loro compensi.

La società, però, ha anche fatto sapere che, qualora il campionato dovesse riprendere, questo accordo potrebbe essere rivisto. Infatti, la Juventus ha comunicato che in assoluta buona fede, se ci sarà una ripresa delle attività con effettiva conclusione delle varie competizioni, si ritroverà con i suoi tesserati per ridiscutere le integrazioni dei compensi. Dunque, le parti in causa hanno lavorato in un clima di massima serenità, nel quale si è trovato un accordo per il bene del club. Ma chiaramente anche la società sarà pronta a fare la sua parte qualora la stagione calcistica dovesse riprendere.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Cristiano Ronaldo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!