L'emergenza virus sta creando una situazione difficile dal punto di vista sanitario ed economico non solo in Italia. Le altre nazioni che in questo momento stanno subendo molto l'epidemia sono Spagna e Francia. Anche a Parigi stanno adottando le stesse misure applicate in Italia. Di recente, però, la compagna di Mauro Icardi ed ex moglie di Maxi Lopez, Wanda Nara, ha deciso di lasciare Parigi (città in cui vive Icardi, punta del Paris Saint Germain) insieme a tutta la sua famiglia per tornare a Milano. Come è noto, la donna ha avuto due figli dalla relazione con Maxi Lopez e tre dall'attuale compagno Mauro Icardi.

E proprio il suo ex marito ha lanciato una stories polemica su Instagram nei confronti dell'attuale opinionista del Grande Fratello Vip. La critica mossa dalla punta classe 1984 riguarda il fatto che abbia deciso di portare i loro figli nell'epicentro del contagio, ovvero la Lombardia. L'argentino ha scritto: "Vorrei sapere in base a quali criteri rompi la quarantena di una pandemia globale, in cui a tutti viene chiesto di non uscire, ed esponi i nostri figli a un viaggio da un paese all'altro".

'Conta la salute dei nostri figli, perché li porti in Lombardia?'

Lo stesso Maxi Lopez ha aggiunto "cosa ti passa per la testa in questi momenti in cui la cosa più sacra che hai al mondo è la Salute dei nostri figli?".

Una critica davvero pesante quella della punta argentina, che ha voluto rimarcare i rischi di contagio per i loro figli. Per Maxi Lopez, Wanda Nara è una donna senza coscienza, che sembra non tenga ai figli e pensi solo ai propri interessi. D'altronde, le preoccupazioni della punta del Crotone sono più che giustificate.

La Lombardia, infatti, resta la regione italiana più 'devastata' dal virus, anche se l'incremento dei contagi è in diminuzione in questi giorni.

La possibile ripresa della stagione

Come è noto, anche in Francia il campionato è stato sospeso e Mauro Icardi ha deciso di tornare a Milano insieme a Wanda Nara e ai loro figli.

Per quanto riguarda la ripresa della stagione, non ci sono aggiornamenti. Nelle ultime ore in Italia si parla di una possibile riapertura della fabbriche e delle attività commerciali. Questo potrebbe agevolare anche la ripresa del campionato, anche se tutto dipenderà dall'evoluzione dell'epidemia. La Uefa, intanto, ha ufficializzato lo spostamento delle finali di Europa League e Champions League a data da destinarsi. Erano infatti previste rispettivamente a Danzica il 27 maggio e ad Istanbul il 30 maggio. Possibile quindi che, se la situazione dovesse migliorare, la stagione 2019-2020 possa riprendere nel periodo estivo, ovvero a giugno-luglio.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Salute
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!