In questi giorni in cui il campionato di calcio è fermo a causa dell'emergenza Coronavirus si vanno moltiplicando i ragionamenti di mercato portati avanti da varie squadre che intendono anticipare il lavoro di pianificazione delle trattative in vista della sessione estiva.

Tra le più attive la Juventus, la cui rosa di primissimo livello può comunque essere ulteriormente migliorata. Ne è pienamente consapevole anche la dirigenza della Juventus, con Fabio Paratici e Andrea Agnelli che dovranno comunque ripartire da alcune certezze attorno alle quali costruire il nuovo impianto di gioco. E chi meglio di CR7 potrebbe guidare le future stagioni?

A sottolineare come l'asso portoghese sia felice a Torino è stato in particolare Tuttosport, secondo il quale l'avvenire di Cristiano sarà ancora tinto di bianconero. Il rapporto con ambiente e tecnico è ottimo e CR7 non vorrebbe lasciare il bianconero prima di aver regalato la tanto sospirata Champions League al popolo juventino.

Juventus - Ronaldo, la storia continuerà

Il portoghese è legato alla Juventus fino al 2022 e tutto lascia intendere che il rapporto tra le parti andrà avanti. Niente addio prima della fine del contratto dunque ma anche possibile rinnovo oltre i 4 anni pattuiti il giorno del matrimonio tra Cristiano e la Juventus. Nell'analizzare tutti i motivi per rimanere in bianconero, Tuttosport ha puntato innanzitutto sull'ottimo rapporto tra Ronaldo ed ogni componente del club.

In secondo luogo a contare e tanto è l'aspetto economico: Cristiano guadagna 30 milioni di euro l'anno, un'enormità, una cifra che non percepiva neanche al Real Madrid e che nessun altro giocatore di calcio nel panorama europeo può vantare (poco sotto c'è Messi).

Le uniche squadre del livello di Ronaldo sono Barcellona, Manchester City e Psg, ma escludendo per ovvi motivi il Barca le altre due pretendenti paiono poco allettanti: il City non dovrebbe disputare la prossima edizione di Champions League, che per Ronaldo è fondamentale giocare, il Psg invece è impegnato in un campionato troppo poco prestigioso.

Il terzo fattore che Tuttosport analizza è quello legato alla componente campo: la Juventus è al vertice del calcio italiano ed europeo, consente a Cristiano di rimanere in corsa per vincere tutto e Ronaldo cercherà di non abbandonare il bianconero prima di aver vinto la Champions.

Per tutte queste ragioni, salvo clamorose sorprese, il rapporto tra la Juventus e CR7 dovrebbe continuare.

La Juventus aspetta Ronaldo

In questi giorni la Juventus sta anche cercando di capire quando ricominceranno gli allenamenti in vista della ripresa del campionato. I bianconeri riprenderanno probabilmente la preparazione intorno al 4 maggio, per questo motivo entro la fine di questa settimana i nove giocatori juventini che sono all'estero dovrebbero rientrare a Torino. Fra questi calciatori c'è anche Cristiano Ronaldo che, esattamente come i suoi otto compagni di squadra che attualmente sono all'estero, dovrà porsi in isolamento volontario per 14 giorni. Tutti i giocatori della Juventus dovranno infatti attenersi al decreto del governo che prevede un periodo di quarantena per chi rientri in Italia da paesi stranieri.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Champions League
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!